Zucca - Cucurbita maxima - su un tavolo

Su Inchiostro Virtuale si torna a parlare di zucca: infatti, dopo l’articolo della nostra cuoca Rosella, che ci ha proposto un intero menù a base di questo ortaggio, nell’articolo parleremo della zucca gialla dal punto di vista nutrizionale. Continuate a leggere, dunque, per scoprire tutti i dettagli!


Zucca gialla: l’identikit

La Cucurbita maxima, meglio nota come zucca gialla o dolce, è una pianta erbacea annuale seminata tra Aprile e Maggio e raccolta in autunno. Si tratta della classica zucca di Halloween, che dà il nome alla famiglia delle Cucurbitaceae, nella quale sono incluse anche:

  • la zucchina (Cucurbita pepo);
  • il cetriolo (Cucumis sativus);
  • il melone (Cucumis melo);
  • l’anguria (Cucumis citrullus o Citrullus lanatus).

Negli episodi precedenti…

A proposito di anguria, se amate questo frutto simbolo dell’Estate, dovreste assolutamente leggere:


Il frutto, un particolare tipo di bacca detto peponide, è utilizzato sia per la polpa, sia per i semi. In questo primo articolo, dedicato a sua maestà la zucca, noi ci dedicheremo alla prima, mentre parleremo dei secondi in futuro.

Cucurbita maxima Duchesne - Sezione
Figura 1: foglie, fiori e frutti della zucca gialla (Cucurbita maxima Duchesne, Cucurbitaceae).

Polpa di zucca: i valori nutrizionali

La polpa si contraddistingue per il basso valore energetico e l’elevato contenuto di acqua, vitamina A e potassio, caratteristiche che la rendono un alimento irrinunciabile per chi vuole perdere peso; grazie al bassissimo contenuto di sodio, inoltre, può essere consumata anche da chi soffre di pressione alta e ritenzione idrica. Qui di seguito, riportiamo i valori nutrizionali per 100 grammi di zucca cruda.

Valori nutrizionali per 100 g. Credits: USDA.
Valore energetico 26 kcal
Acqua 91,60 g
Lipidi 0,10 g
Proteine 1 g
Carboidrati totali, di cui:

  • fibre
  • zuccheri semplici
6,50 g

  • 0,5 g
  • 2,76 g
Vitamine:

  • A
  • C
  • E
  • Niacina (B3)
  • Acido folico (B9)
 

  • 8.513 UI
  • 9 mg
  • 1,06 mg
  • 0,6 mg
  • 16 μg
Sali minerali:

  • potassio
  • fosforo
  • calcio
  • magnesio
  • sodio
  • ferro
  • zinco
 

  • 340 mg
  • 44 mg
  • 21 mg
  • 12 mg
  • 1 mg
  • 0,8 mg
  • 0,3 mg

Ma la C. maxima contiene anche sostanze come i polifenoli e i carotenoidi, questi ultimi responsabili del bel colore giallo intenso, che le conferiscono proprietà antiossidanti e la capacità di proteggere la pelle dalla luce del Sole.

Zucca gialla e diabete: un binomio perfetto!

Nonostante la sua dolcezza, la zucca è un alimento che si può consumare persino in caso di diabete. Grazie agli antiossidanti, infatti, la zucca aiuta a contrastare i danni da radicali liberi, migliorando la sensibilità dei tessuti all’insulina e riducendo, in tal modo, gli zuccheri nel sangue. Questi effetti, evidenziati in un piccolo studio, sono stati ottenuti in seguito all’assunzione di 5 g di estratto secco ogni 12 ore per 3 giorni, da parte di 20 pazienti diabetici. La speranza è che ricerche future, con un maggior numero di partecipanti, possano confermare questi risultati.


Ricette con la zucca gialla

Chiudiamo in bellezza con una ricetta di cucina autunnale, la gustosa crema di zucca.

Crema di zucca

Vediamo gli ingredienti per 4 persone!

Ingredienti per la crema:
  • zucca gialla (1 kg);
  • brodo vegetale (1 L);
  • patate (200 g);
  • cipolle (80 g);
  • olio evo (60 g);
  • pepe nero (1 pizzico);
  • sale iodato (1 pizzico);
  • cannella o noce moscata in polvere (1 pizzico).
Ingredienti per i crostini:
  • pane (100 g);
  • olio evo (30 g).
Preparazione
  1. Dopo aver preparato il brodo vegetale, pulite la zucca: procedete tagliandola a fette ed eliminando sia la buccia sia i semi. Vi dovranno rimanere 600 g di polpa, che taglierete a cubetti; quindi, pelate le patate e tagliate anche loro a cubetti.
  2. A questo punto aggiungete la cipolla finemente tritata a un tegame con olio d’oliva e fatela imbiondire a fuoco dolce.
  3. Dopodiché aggiungete la zucca, le patate e il brodo vegetale fino a ricoprire le verdure.
  4. Aggiustate di sale e pepe e lasciate cuocere a fuoco dolce per 25-30 minuti.
  5. A cottura ultimata frullate il tutto con il mixer a immersione, aggiungete la cannella o la noce moscata e mescolate.

A questo punto la crema è pronta, non vi rimane che servirla con i crostini!

  1. Tagliate il pane a cubetti e disponeteli su una teglia con carta da forno.
  2. Irrorateli con olio evo, fateli cuocere in forno preriscaldato per 5 minuti (in modalità grill) e sfornateli.
  3. Servite la crema in una ciotola da zuppa, aggiungendo i crostini in superficie. Et voilà, il gioco è fatto!

Attenzione: se dovesse avanzare della crema, potete conservarla in frigo per 2 giorni oppure in congelatore.

Cucurbita maxima - crema di zucca
Figura 2: la crema di zucca gialla accompagnata dai crostini. Deliziosa! Non trovate?

E con questo è tutto, cari lettori! Noi vi diamo l’appuntamento all’11 Novembre, con l’articolo sui semi di zucca. Non mancate!

L’articolo ha uno scopo puramente illustrativo e non sostituisce il parere del medico.

L’articolo sui semi di zucca è online! Per leggerlo, basta un click qui!


Bibliografia e sitografia
Ti è piaciuto? Condividilo!

Scritto da:

Jessica Zanza

Una laurea in Farmacia e la passione per la divulgazione scientifica. Co-fondatrice di Inchiostro Virtuale.
Per contattarmi mandate una mail a j.zanza@inchiostrovirtuale.it