Giallo-come-il-sole
Continuiamo il nostro viaggio “a colori” tra le ricette, dedicandoci ai colori del Sole e dell’Estate.

Cioè il giallo e l’arancio che troviamo in albicocche, arance, carote, clementine e mandarini, kaki, limoni, meloni, pesche, nespole, peperoni, pompelmi, zucche e curcuma. Questi alimenti sono ricchi di sostanze antiossidanti, come il β-carotene, che svolgono un’azione preventiva verso le malattie tumorali, nonché di sostegno e rinforzo per la vista e il sistema immunitario. Tenendo conto della stagione estiva, quindi, ho pensato a ricette fresche e veloci da proporvi!

Le ricette con protagonista lui: il giallo!

Comincio questa carrellata di ricette dipinte di giallo, dai miei preferiti in assoluto: i fiori di zucca.

Fiori gialli di zucca fritti in pastella
Fiori di zucca fritti

Per pulirli tuffateli in acqua, senza lasciarli in ammollo, e asciugateli delicatamente con carta da cucina. Dopodiché togliete il gambo, i filamenti verdi e – sempre con molta attenzione – il pistillo interno, perché è amarognolo.

Fiori di zucca fritti in pastella

Un classico irrinunciabile. Io vi propongo la pastella con la birra, ma con un piccolo accorgimento per renderla più leggera: l’aggiunta del succo di limone e l’utilizzo di una birra chiara molto fredda.

Ingredienti
  • 100g di farina 00,
  • 1 cucchiaio di olio evo,
  • 140mL di birra chiara freddissima,
  • 2 cucchiaini di succo di limone,
  • olio per frittura.

A proposito di oli per friggere: quali sono i migliori? Cliccate qui per scoprirlo!


Ma ora, vediamo come procedere!
  1. In una ciotola setacciate la farina, unite l’olio, la birra freddissima e il succo di limone; con lo sbattitore elettrico mescolate il tutto sino ad ottenere un composto liscio, senza grumi e ben amalgamato.
  2. Lasciate la pastella in frigo una mezz’ora (prima di usarla, però, mescolatela di nuovo). Se la pastella alla birra risulta troppo densa si può aggiungere un cucchiaio di birra. Solitamente è meglio realizzare una pastella densa, per meglio avvolgere le verdure da friggere.
  3. Immergete i fiori di zucca nella pastella, fate colare quella in eccesso e friggete in olio caldo (avendo cura di non affollare l’olio, per non far scendere la sua temperatura).
  4. Appena raggiunta la doratura, togliete i fiori dall’olio e sistemateli su carta assorbente.
  5. Gustateli caldi per godere al massimo del loro sapore e della fragranza. Semplici ma buonissimi.

Un consiglio: fatene tanti, spariscono in un attimo!!!

Fiori di zucca ripieni al forno

Se invece non amate il fritto, vi propongo una variante ugualmente golosa ma cotta al forno.

Ingredienti per 12 fiori di zucca
  • 12 fiori di zucca,
  • 200 g di ricotta,
  • 200g di crescenza,
  • 50g di mortedella di Bologna,
  • 50g di parmigiano reggiano grattugiato,
  • 2 uova,
  • 2 cucchiaini colmi di pesto,
  • 4/5 cucchiai di pangrattato,
  • 1 spicchio d’aglio,
  • olio extravergine di oliva,
  • sale e pepe.

Per gratinare:

  • pangrattato,
  • parmigiano,
  • fiocchetti di burro.
Ora vediamo la preparazione!
  1. Mescolate tutti gli ingredienti, avendo cura di tritare la Bologna.
  2. Inserite, delicatamente, il ripieno dentro ai fiori di zucca.
  3. Posizionateli in una teglia ricoperta di carta forno ed oleata.
  4. Cospargete i fiori con parmigiano, pangrattato e qualche fiocchetto di burro.
  5. Infornate a 200 gradi per circa 20 minuti ed un paio sotto al grill.

Sfornate e buon appetito!

Fiori di zucca ripieni al forno
Fiori di zucca ripieni al forno

Peperoni alla maniera di Angela

La mia amica Angela, che vive a Trieste, quando ha passato alcuni giorni a casa mia ha preparato questi peperoni. È stato amore a primo assaggio e non solo per me, vi assicuro che piacciono molto: ogni volta che li ho riproposti hanno avuto un gran successo!

Vediamo gli ingredienti:
  • peperoni (questa volta ho usato quelli gialli per esigenze scenografiche),
  • 1 cipolla,
  • olive (io preferisco usare quelle taggiasche),
  • pomodorini a pezzetti,
  • capperi,
  • basilico,
  • olio evo,
  • sale e pepe,
  • pangrattato e parmigiano grattugiato.
E ora, vediamo la preparazione!
  1. Pulite e tagliate a pezzi i peperoni di media grandezza.
  2. Posizionateli in una teglia ricoperta di carta forno, oleata.
  3. Disponete tutti gli ingredienti sui peperoni, quindi salate, pepate e cospargete di pangrattato e parmigiano.
  4. Irrorate con un filo d’olio e infornate a 200° per circa 30 minuti. Potete regolarvi per la cottura saggiando la morbidezza dei peperoni.

Buoni, vero? Fatemi sapere cosa ne pensate!

Peperoni alla maniera di Angela
Peperoni alla maniera di Angela

Insalata di melone allo yogurt

Continuo proponendovi un paio di fresche insalate a base di melone, un altro alimento giallo che adoro!

Cosa occorre?
  • 1 melone maturo,
  • 2 cetrioli,
  • 1 spicchio di aglio,
  • 125g di yogurt greco,
  • alcune foglie di menta e basilico,
  • sale,
  • succo di mezzo limone,
  • olio evo.
Ma ora, vediamo come preparare l’insalata!
  1. Innanzitutto pulite il melone e tagliatelo a cubetti, poi affettate i cetrioli.
  2. Quindi poneteli nell’insalatiera e aggiungete gli altri ingredienti (ho tagliato l’aglio in due, così da poterlo scartare se sgradito), lasciando lo yogurt per ultimo.

Per i più temerari è possibile aggiungere un po’ di peperoncino.

Presentazione dell' Insalata di melone e yogurt
Insalata di melone e yogurt

Insalata di melone, pomodori e cipolle rosse

Chi ama i gusti più decisi apprezzerà quest’insalata di stampo decisamente mediterraneo.

Ingredienti
  • 1 melone maturo,
  • 4 pomodori da insalata di media grandezza,
  • 1 cipolla rossa di Tropea,
  • basilico e menta,
  • 1 cucchiaio di succo di limone,
  • sale
  • Olio evo dal gusto deciso.
Vediamo il procedimento!
  1. Lavate i pomodori e tagliateli a pezzi.
  2. Tagliate la cipolla a rondelle e mettetela a macerare in una terrina, aggiungendo un po’ di sale, il succo di limone e l’olio, esattamente in questo ordine.
  3. Pulite il melone e ricavate, con l’apposito attrezzo, tante palline.
  4. Nell’insalatiera mescolate  tutti gli ingredienti, aggiustate di olio e sale.

N.B.: anche in questa insalata i più temerari possono aggiungere il peperoncino!


Contorno di zucchine gialle

Siete alla ricerca di un contorno veloce e inusuale? Questo è un contorno semplicissimo dove la nota particolare è data dal colore delle zucchine. Al supermercato, vicino a casa mia, hanno istituito un settore di frutta e verdura a km zero. Delle splendide zucchine gialle hanno immediatamente attirato la mia attenzione (le potete vedere nella foto di copertina). Naturalmente le ho subito comprate e le ho cucinate a fettine con olio, cipolla e sale!

Che dire, semplice ma buono e anche le mie nipotine hanno apprezzato!


Pesche ripiene

Concludiamo questo pranzo estivo con un dolce: le pesche ripiene!

Vediamo gli ingredienti!
  • 8 pesche noci o nettarine croccanti,
  • 80g di amaretti,
  • mezzo bicchiere di Marsala,
  • 50g di mandorle pelate,
  • 1 cucchiaio di cacao,
  • 3 cucchiai di zucchero di canna,
  • burro q.b.
E infine, vediamo come procedere!
  1. Lavate le pesche, tagliatele a metà ed eliminate il nocciolo.
  2. Dopodiché scavatele un pochino per ingrandire leggermente la cavità.
  3. Tritate le mandorle, gli amaretti, il cacao e la polpa delle pesche con il mixer, fino ad ottenere un composto umido ed omogeneo.
  4. A questo punto riempite la cavità con un cucchiaino del composto e disponete le pesche in una teglia da forno.
  5. Quindi bagnate le pesche con il Marsala e cospargete la superficie con zucchero di canna.
  6. Infine distribuite con qualche fiocchetto di burro ed infornate a 200 gradi per circa 40 minuti.

Il mio consiglio è quello di servirle tiepide con una pallina di gelato alla crema o alla vaniglia.

Pesche ripiene
Pesche ripiene

E anche oggi siamo arrivati alla fine del nostro viaggio, alla scoperta del giallo in cucina.

Tutte le foto presenti nell’articolo sono state scattate al termine delle preparazioni. E voi, proverete le mie ricette? Fatemi sapere cosa ne pensate nei commenti. Alla prossima!

Ti è piaciuto? Condividilo!