Parole del mondo della scuola in cinese
Come si traducono le parole connesse al mondo della scuola in cinese? Scopriamo i nomi di oggetti, personale e materie scolastiche!

A settembre terminano le vacanze per gli studenti e, pertanto, devono riprendere posto dietro al loro banco con la testa tra i libri. Quale miglior occasione, quindi, per imparare alcune parole legate al mondo della scuola in cinese?

In questo articolo, infatti, vedremo i nomi di oggetti, argomenti e ruoli scolastici che, dalle elementari all’università, ci hanno accompagnato nel corso dei nostri studi.

Ripasso e approfondimento

Volete imparare questa lingua ma non sapete da dove iniziare? Le parole della scuola in cinese possono essere curiose e interessanti, però non so quanto possano essere d’aiuto per cominciare. Vi consiglio, invece, di dare un’occhiata ai miei vecchi articoli – facilmente accessibili tramite i rispettivi link qui di seguito – in cui ho provato a illustrare le basi del cinese, dalla pronuncia alla scrittura.

Come sempre, per darvi un’idea generale del loro contenuto, ve li introduco con l’ausilio di una parola. Quella di oggi è 校 (xiào, scuola):

  • caratteri cinesi: gli ideogrammi sono solo una minima parte della scrittura cinese. Per riferirci a quest’ultima nella sua interezza, infatti, si parla di “caratteri”. 校, in particolare, è un composto fonetico;
  • radicali: in 校 è presente il radicale “albero” 木. In questo caso ci fa capire che il carattere ha un significato generico di edificio;
  • composti fonetici: il componente fonetico 交, invece, ha la sola funzione di attribuirgli il suono “xiao”;
  • pinyin: la pronuncia dell’iniziale “x” di “xiao” è simile al “ch” tedesco. Il finale “iao”, invece, è simile all’italiano;
  • toni: potreste pensare che quello in “xiào” sia un accento, ma non è così. Si tratta, infatti, di un tono e, più precisamente, del quarto. In tal caso, quindi, la sillaba deve essere letta con un tono discendente netto;
  • tratti: 校 è formato da 10 tratti: 3 gocce, 2 orizzontali, 1 verticale, 3 discendenti a sinistra e 1 discendente a destra;
  • ordine dei tratti: per scrivere correttamente 校, però, dall’alto verso il basso e da sinistra verso destra, bisogna sempre seguire quest’ordine: 一丨丿丶丶一丿丶丿㇏;
  • parole bisillabiche: come vedremo più in basso, 校 compare in parole bisillabiche come 学校 (scuola) e 校长 (preside);
  • caratteri tradizionali: la scrittura di 校 è identica con i caratteri tradizionali.

Scuola in cinese

A differenza di altri articoli, in questo caso non riunirò le varie parole in base a un carattere comune. Non che questi non siano presenti, ma, per via di accezioni diverse, potrebbero confondervi anziché agevolarvi. Inoltre, per lo stesso motivo, questa volta non fornirò alcuna traduzione letterale.

Ho scelto, invece, di suddividere i termini in base alle rispettive aree tematiche. Le materie scolastiche o universitarie, ad esempio, verranno separate dagli articoli di cancelleria o dal personale scolastico. In questo modo sarà anche più semplice trovare le parole di maggior interesse.


Le azioni

Iniziamo col vedere le azioni più basilari, quelle, cioè, che identificano la scuola nella sua essenza. In qualsiasi istituto di qualunque grado, infatti, gli insegnanti insegnano e gli studenti imparano. Nei primissimi anni, inoltre, si impara a leggere e a scrivere, azioni fondamentali nella vita di tutti i giorni.

Azioni legate alla scuola in cinese:
  • studiare/imparare (学习, xuéxí);
  • insegnare (, jiāo);
  • leggere (, dú);
  • scrivere (, xiě);
  • disegnare (, huà).

Le scuole

Parlare di “scuola”, però, potrebbe apparire troppo generico. Un bambino di otto anni, ad esempio, non frequenta lo stesso istituto di uno di diciotto. In questa categoria, quindi, vedremo come tradurre i nomi delle diverse scuole in base al livello di istruzione, dalle elementari all’università.

Le scuole in cinese:

  • scuola (学校, xuéxiào);
  • entrare a scuola (上学, shàngxué);
  • uscire da scuola (放学, fàngxué);
  • elementari (小学, xiǎoxué);
  • medie (中学, zhōngxué);
  • superiori (初中, chūzhōng);
  • università (大学, dàxué);
  • college/accademia (学院, xuéyuàn).

Aule e lezioni

Ora che abbiamo capito qual è la nostra scuola di riferimento, possiamo finalmente entrare in aula. Qui dobbiamo seguire le lezioni, le quali, chiaramente, avranno una difficoltà proporzionale a seconda dell’anno della nostra classe. Inoltre, nel corso dei vari semestri, abbiamo la possibilità di svolgere anche attività al di fuori dell’aula, come gli esercizi in palestra, i pranzi in mensa e le ricerche in biblioteca.

Aule e lezioni in cinese:

  • aula/classe (教室, jiàoshì);
  • anno di scuola (年级, niánjí);
  • semestre (学期, xuéqī);
  • corso (课程, kèchéng);
  • lezione (, kè);
  • iniziare la lezione (上课, shàngkè);
  • finire la lezione (下课, xiàkè);
  • campanella (, zhōng);
  • palestra (体育馆, tǐyùguǎn);
  • mensa (食堂, shítáng);
  • biblioteca (图书馆, túshūguǎn).

Ruoli scolastici

A scuola o all’università, però, non siamo da soli. Per studiare, ad esempio, non potremmo fare a meno degli insegnanti. In ogni caso, nel corso del nostro percorso scolastico, conserviamo un ricordo speciale per i nostri compagni di studi, siano essi compagni di classe o colleghi di università.

Ruoli scolastici in cinese:

  • preside (校长, xiàozhǎng);
  • maestro/insegnante (老师, lǎoshī);
  • professore (教授, jiàoshòu);
  • studente (学生, xuésheng);
  • compagno di studi (同学, tóngxué).

Gli articoli di cancelleria

Ma non abbiamo dimenticato qualcosa? Ma certo, per seguire le lezioni non possiamo presentarci a mani vuote. A scuola, infatti, non possiamo fare a meno di articoli di cancelleria quali penne, matite, libri e quaderni da mettere dentro al nostro zaino. I più piccoli, inoltre, difficilmente entreranno in classe senza un astuccio con all’interno un righello e tante matite colorate.

Cancelleria in cinese:

  • zaino (书包, shūbāo);
  • quaderno (笔记本, bǐjì běn);
  • diario (作业日记, zuòyè rìjì);
  • registro (考勤簿, kǎoqín bù);
  • foglio (, zhǐ);
  • libro (, shū);
  • libro di testo (课本, kèběn);
  • pagina (, yè);
  • dizionario (词典, cídiǎn);
  • astuccio (铅笔盒, qiānbǐhé);
  • penna (, bǐ);
  • matita (铅笔, qiānbǐ);
  • temperamatite (卷笔刀, juǎn bǐ dāo);
  • gomma (橡皮, xiàngpí);
  • pastelli (彩色铅笔, cǎisè qiānbǐ);
  • righello (尺子, chǐzi);
  • colla (固体胶, gùtǐjiāo);
  • forbici (剪子, jiǎnzi);
  • nastro adesivo (胶带, jiāodài).

Gli arredi scolastici

Le aule scolastiche, però, non sono delle stanze vuote. Al loro interno, infatti, troveremo sicuramente i banchi e una lavagna. Un tempo questa era sicuramente nera, dotata di appositi gessetto e cancellino. Oggi, però, si usa anche la più moderna lavagna bianca. In ogni caso la cartina dell’Italia appesa alla parete resta un evergreen.

Arredi scolastici in cinese:

  • banco (课桌, kèzhuō);
  • cattedra (讲台, jiǎngtái);
  • lavagna (黑板, hēibǎn);
  • lavagna bianca (白板, báibǎn);
  • cancellino (板擦, bǎncā);
  • gessetto (粉笔, fénbǐ);
  • libreria (scaffale) (书柜, shūguì);
  • cartina dell’Italia (意大利地图, yìdàlì dìtú).

A proposito di Italia, scoprite i nomi di altre città e nazioni in cinese!


Materie scolastiche e facoltà universitarie

Abbiamo parlato di lezioni, per cui dobbiamo rispondere a un’importante domanda: che cosa vogliamo studiare? I più piccoli non hanno molta scelta, in quanto non possono fare a meno di imparare, tra le altre, la storia e la geografia. Dalle superiori in poi, invece, ci si indirizzerà verso materie più specifiche.

Materie e facoltà in cinese:

  • materia scolastica (学校科目, xuéxiào kēmù);
  • matematica (数学, shùxué);
  • geografia (地理, dìlǐ);
  • storia (历史, lìshǐ);
  • arte (美术, měishù);
  • scienze (科学, kēxué);
  • fisica (物理, wùlǐ);
  • biologia (生物, shēngwù);
  • chimica (化学, huàxué);
  • letteratura (文学, wénxué);
  • grammatica (语法, yǔfǎ);
  • educazione fisica (体育, tǐyù);
  • musica (音乐, yīnyuè);
  • facoltà/dipartimento (, xì).

Compiti ed esami

In quest’ultima categoria vedremo i termini che più di altri rappresentano la scuola, ma sotto forma di incubo per milioni di studenti: i compiti e gli esami. Anche se avete odiato gli scritti e gli orali, però, non significa che non dobbiate imparare le loro traduzioni in cinese.

Compiti ed esami in cinese:

  • esercizi (练习, liànxí);
  • risposta/soluzione (答案, dá’àn);
  • voto (成绩, chéngjì);
  • compiti per casa (作业, zuòyè);
  • compito/esame (考试, kǎoshì);
  • dare un esame (, kǎo);
  • esame scritto (笔试, bǐshì);
  • esame orale/interrogazione (口试, kǒushì);
  • passare un esame (及格, jígé);
  • ripetere un esame (补考, bǔkǎo);
  • domande del compito (考题, kǎotí);
  • dettato (听写, tīngxiě);
  • errore (错误, cuòwù);
  • correggere (改正, gǎizhèng)
  • tesi di laurea (论文, lùnwén).

Parlando di incubo, però, vi consiglio di leggere l’ansia per gli esami della scuola in Cina!


In questo articolo, quindi, abbiamo visto tanti nomi legati al mondo della scuola in cinese. A questo punto, per restare in tema, potete studiare le parole come se foste a scuola. E tranquilli, non ci saranno né compiti né voti. Detto questo non mi resta che salutarvi: 再见!
Ti è piaciuto? Condividilo!

Scritto da:

Mauro Bruno

Classe 1986. Sono laureato in Scienze dell'Amministrazione e ho conseguito un Master in "Relazioni Industriali nel lavoro privato e pubblico".
All'università ho scoperto la lingua cinese ed è stato amore a prima vista, tanto che da allora ho continuato a studiarla da autodidatta.
Nel blog, oltre a parlarvi della cultura cinese, cercherò di rendervi più familiare una delle lingue più incomprensibili per antonomasia.
Potete contattarmi scrivendo a: m.bruno@inchiostrovirtuale.it