Parti del corpo in cinese
Come si chiamano le parti del corpo in cinese? Scopriamolo insieme in questo articolo!

Imparare i nomi delle parti del corpo in cinese può essere facile o difficile a seconda del punto di vista. Per quanto riguarda i suoni, ad esempio, dobbiamo rassegnarci al fatto che il cinese ha ben poco in comune con le lingue europee, per cui bisognerà lavorare molto di memoria.

Se ci soffermiamo sulla scrittura, invece, possiamo ricevere un ottimo aiuto dai radicali, alcuni dei quali molto frequenti. Questi, infatti, ci permettono di memorizzare facilmente metà carattere o, quantomeno, una parte di esso, Prima di scoprire i nomi delle parole, quindi, vi introduco brevemente quelli più presenti nei nomi delle parti del corpo:

  • (carne): parlando di questo argomento è il radicale più comune, in quanto identifica il corpo in maniera generica. Di solito è posizionato sulla sinistra del carattere, ma possiamo trovarlo anche in basso o sulla destra. Può essere confuso con il radicale 月 (luna) in quanto, normalmente, vengono scritti in maniera identica;
  • (occhio): in linea generale si riferisce alle parole che hanno a che fare con la vista, come nei verbi 看 (vedere) o 睡 (dormire). In questo contesto ci aiuta a riconoscere la zona degli occhi;
  • (bocca): questo radicale è associato alla cavità orale, per cui possiamo trovarlo, tra gli altri, nei caratteri di labbra e gola;
  • (mano): si riferisce ai termini per cui è previsto un impiego manuale, come nei verbi 拿 (prendere) o 打 (colpire). Con riferimento al corpo, di cui identifica le parti della mano, 手 compare maggiormente come carattere all’interno di parole bisillabiche. Quando ricorre come radicale, invece, è frequente nella variante 扌, la quale si posiziona sempre sulla sinistra del carattere.

Ripasso e approfondimento

Non sapete come pronunciare le parole cinesi? Non capite la differenza tra i vari “accenti” posti sulle vocali delle rispettive traslitterazioni? In questo spazio, come di consueto, cerco di fornirvi un aiuto con le basi della lingua cinese attraverso i link ai vari articoli. Questi ve li illustro brevemente con l’ausilio di una parola. Quella di oggi è 猫 (māo, gatto):

  • caratteri cinesi: 猫 è un carattere e, più precisamente, un composto fonetico;
  • composti fonetici: in questo caso il radicale “cane” 犭fornisce un significato generico del carattere, mentre il componente 苗 gli attribuisce il suono;
  • pinyin: la sillaba “mao” si pronuncia più o meno come in italiano;
  • toni: il trattino sopra la “a” di “mao” non è un accento, bensì un tono. In questo caso si tratta del primo, per cui la sillaba dovrà essere pronunciata con un tono alto e costante;
  • tratti: 猫 è formato da 11 tratti: 4 verticali, 3 orizzontali, 2 discendenti a sinistra, 1 uncino curvo, 1 ribattuto orizzontale;
  • ordine dei tratti: dall’alto verso il basso, e da sinistra verso destra, l’ordine corretto per scrivere 猫 è: 丿㇁丿一丨丨丨㇕一丨一;
  • radicale: come già accennato prima, in questo carattere troviamo il radicale “cane” 犬, ma nella sua variante 犭;
  • classificatori: il classificatore di 猫 è 只 (zhī), utilizzato per diversi animali;
  • animali: il gatto è, ovviamente, un animale. Questo carattere è presente anche nel nome cinese del panda (熊猫, xióngmāo);
  • caratteri tradizionali: la scrittura tradizionale di 猫 è 貓. In questo caso la fase di semplificazione ha riguardato soltanto il radicale.

Parti del corpo in cinese dalla testa al collo

La specificità degli organi presenti in questa zona del corpo si riflette anche nella scrittura dei caratteri. Solo in alcuni di essi, infatti, sono contenuti i radicali visti in precedenza. Ciò non avviene, ad esempio, nei termini; “testa”, “naso”, “denti” od “orecchie”.

Parti del corpo in cinese dalla testa al collo:
  • testa (, tóu);
  • capelli (头发, tóufa);
  • viso (, liǎn);
  • occhi (眼睛, yǎnjing);
  • ciglia (睫毛, jiémáo);
  • sopracciglia (眉毛, méimao);
  • naso (鼻子, bízi);
  • orecchio (耳朵, ěrduo);
  • bocca (嘴巴, zuǐba);
  • labbra (嘴唇, zuǐchún);
  • lingua (, shé);
  • dente (牙齿, yáchǐ);
  • barba (胡子, húzi);
  • baffi (小胡子, xiǎohúzi);
  • mento (下巴, xiàba);
  • gola (嗓子, sǎngzi);
  • collo (, jǐng).

Parti del corpo in cinese dalle spalle alla pancia

La zona centrale del corpo è certamente più semplice da memorizzare. Tralasciando per un momento le braccia, infatti, ci rendiamo conto che in quasi tutti i caratteri che la riguardano è presente il radicale ⺼.

Parti del corpo in cinese dalle spalle alla pancia:
  • spalle (肩膀, jiānbǎng);
  • schiena (, bèi);
  • petto (, xiōng);
  • seno (乳房, rǔfáng);
  • pancia (肚子, dùzi).

Lo stesso radicale si può trovare anche nei vari nomi degli organi interni. Ad esempio:

  • cuore (心脏, xīnzàng);
  • fegato (肝脏, gānzàng);
  • polmoni (, fèi);
  • reni (, shèn);
  • stomaco (, wèi).

Braccia e mani

Con riferimento alle braccia e alle mani, invece, troviamo soprattutto il carattere 手. Questo, inoltre, compare anche come radicale nel carattere “dito” (指). A proposito, in cinese, così come in inglese, esistono termini diversi per indicare le dita e le unghie della mano rispetto a quelle dei piedi.

Braccia e mani:
  • braccio (胳膊, gēbo) o (手臂, shǒubì);
  • gomito (手肘, shǒuzhǒu);
  • mano (, shǒu);
  • polso (手腕, shǒuwàn);
  • palmo della mano (手掌, shǒuzhǎng);
  • dito della mano (手指, shǒuzhǐ);
  • unghia della mano (指甲, zhǐjia).

Gambe e piedi

Anche per le gambe e i piedi troviamo in larga parte il radicale ⺼. Questo è presente anche nel carattere “piede” (脚), onnipresente nei termini che lo riguardano.

Parti del corpo in cinese, gambe e piedi:
  • sedere (屁股, pìgu);
  • gamba (, tuǐ);
  • coscia (大腿, dàtuǐ);
  • ginocchio (膝盖, xīgài);
  • piede (, jiǎo);
  • tallone (脚后跟, jiǎohòugēn);
  • caviglia (脚踝, jiǎohuái);
  • pianta del piede (脚掌, jiǎozhǎng);
  • dito del piede (脚趾, jiǎozhǐ);
  • unghia del piede (脚指甲, jiǎo zhǐjia).

I radicali, quindi, ci danno un grosso aiuto nell’imparare e memorizzare i nomi delle parti del corpo in cinese. In ogni caso, per cominciare, potete ricordare quelle più comuni, come le mani, gli occhi o la bocca. Detto questo vi saluto: 再见
Ti è piaciuto? Condividilo!

Written by

Mauro Bruno

Classe 1986. Sono laureato in Scienze dell'Amministrazione e ho conseguito un Master in "Relazioni Industriali nel lavoro privato e pubblico".
All'università ho scoperto la lingua cinese ed è stato amore a prima vista, tanto che da allora ho continuato a studiarla da autodidatta.
Nel blog, oltre a parlarvi della cultura cinese, cercherò di rendervi più familiare una delle lingue più incomprensibili per antonomasia.
Potete contattarmi scrivendo a: m.bruno@inchiostrovirtuale.it