Localizzatori in cinese
Conoscete il nome cinese di animali, frutta o altro in cinese, ma non sapete dire dove si trovano? Iniziate a “posizionarli” con i nomi dei localizzatori in cinese!

I localizzatori in cinese, così come in qualsiasi altra lingua, ci permetteno di identificare la posizione di un oggetto, una persona, un edificio o di qualsiasi altra cosa. Si tratta quindi di parole fondamentali nella vita di tutti i giorni, in quanto possono ricorrere in numerose situazioni.

Vi può capitare, infatti, di lasciare le chiavi “sul tavolo”, di mettere il cibo “dentro al frigorifero” o di vedere una persona “in mezzo alla strada”. Insomma, senza i localizzatori sarebbe davvero difficile descrivere queste situazioni.

In cinese, sebbene esistano termini equivalenti per i vari “sopra”, “sotto”, “destra” e “sinistra”, è necessario prestare un minimo di attenzione. Rispetto all’italiano, infatti, la costruzione delle frasi può apparire leggermente più complessa. In ogni caso, come sempre, cercherò di aiutarvi proponendovi tutti gli esempi necessari per destreggiarvi con questa lingua.

Ripasso e approfondimento

Per capire il cinese è importante avere delle buone basi. Anche questa volta vi ripropongo i vecchi articoli, che potete consultare per rafforzare le vostre conoscenze in termini di pronuncia e scrittura. Per orientarvi tra i vari argomenti, ve li mostro praticamente attraverso l’approfondimento di una parola. Quella di oggi è 水 (shuǐ, acqua):

  • caratteri cinesi: è sbagliato dire che 水 è un ideogramma perché, in realtà, è un pittogramma;
  • pittogrammi: il significato di “acqua” è rappresentato dall’immagine del carattere, ossia un corso d’acqua che si dirama;
  • pinyin: la sillaba “shui” non si può leggere come in italiano. L’iniziale “sh” è simile a “sc” di “scena”, mentre la finale “ui” si legge “uei”;
  • toni: vi ricordo che il segno sopra la “i” di “shui” non è un accento ma un tono. Si tratta del terzo, per cui la sillaba deve essere pronunciata con un tono prima discendente e poi ascendente;
  • tratti: 水 è formato da 4 tratti: 1 orizzontale + discendente a sinistra, 1 uncino verticale, 1 discendente a sinistra e 1 discendente a destra;
  • ordine dei tratti: la sequenza corretta per scrivere 水 è: 亅㇇丿㇏;
  • radicale: il radicale di 水 coincide con il carattere. Quando è presente all’interno di altre parole ricorre soprattutto nella sua variante 氵, come ad esempio in 海 (hǎi, mare);
  • classificatori: 水 può avere diversi classificatori a seconda del contesto. Tra i più comuni, infatti, troviamo 瓶 (píng, bottiglia) e 杯 (bēi, bicchiere);
  • parole bisillabiche: tra le tante parole bisillabiche in cui compare 水 troviamo: 水平 (shuǐpíng, livello), 水果 (shuǐguǒ, frutta) e 汽水 (qìshuǐ, bibita gasata);
  • caratteri tradizionali: la scrittura di 水 non varia con i caratteri tradizionali;

A proposito di 水果, vi rimando all’articolo sulla frutta in cinese!


Localizzatori in cinese

Prima di costruire delle frasi vere e proprie, scopriamo quali sono i nomi dei localizzatori in cinese:

Localizzatori in cinese
sopra (shàng)
sotto  (xià)
sinistra  (zuǒ)
destra  (yòu)
centro  (zhōng)
davanti  (qián)
dietro  (hòu)
fianco  (páng)
dentro (lǐ)
fuori  (wài)
nord  (běi)
sud  (nán)
ovest 西 (xī)
est  (dōng)

Tuttavia, come vedremo, a seconda della frase non sempre è possibile utilizzare i singoli caratteri. In alcune situazioni, infatti, è necessaria una parola bisillabica la quale, salvo poche eccezioni, può essere costruita indifferentemente con 边 (biān) o 面 (miàn).

In questi casi il significato dei singoli localizzatori non subirà modifiche ma, anzi, verrà reso ancora più specifico. Attenzione al pinyin: il più delle volte i suffissi vengono pronunciati al quinto tono, quello neutro, in altre mantengono invece quello originale.

Localizzatore 边/
sopra 上边/(shàngbian/mian)
sotto 下边/(xiàbian/mian)
a destra 左边/(zuǒbian/miàn)
a sinistra 右边/ (yòubian/miàn)
davanti 前边/(qiánbian/miàn)
dietro 后边/ (hòubian/mian)
a fianco 旁边 (pángbiān)
dentro 里边/ (lǐbian/miàn)
fuori 外边/ (wàibian/mian)
a nord 北边/ (běibiān/miàn)
a sud 南边/ (nánbian/miàn)
a est 西边/ (xībiān/miàn)
a ovest 东边/ (dōngbian/miàn)

Come si può vedere dalla tabella, la parola bisillabica con 中 non si forma né con 边 né con 面. In questo caso, infatti, si utilizza il carattere 间 (jiān), per cui il termine corretto sarà 中间 (zhōngjiān, in mezzo).


Frasi con i localizzatori in cinese

Ora che conosciamo i localizzatori in cinese, possiamo inserirli all’interno delle frasi che ci interessano. In questo articolo, però, preferisco non correre troppo per evitare di mettere troppa carne al fuoco. Troverete, quindi, delle semplici espressioni che vi permetteranno di capire il posizionamento dei localizzatori. Questi, infatti, per poter essere utilizzati correttamente, devono seguire determinate regole grammaticali.

In tal senso, è molto importante capire se, all’interno della frase, il localizzatore svolge la funzione di determinato o di determinante. I due elementi sono direttamente collegati tra di loro, in quanto il primo viene precisato e caratterizzato dall’altro.


Determinato o determinante?

Cerchiamo di capire meglio, con frasi in italiano, quando un localizzatore svolge la funzione di determinato o di determinante.

Prendiamo ad esempio la frase “le mie scarpe sono a fianco alla sedia”. In questo caso “la sedia” è il determinante, in quanto precisa accanto a cosa sono le scarpe. Il localizzatore “a fianco”, pertanto, sarà l’elemento determinato.

Vediamo, invece, l’espressione “le mie scarpe sono nella sedia a fianco”. Così come il significato non è identico, anche il ruolo dei vari elementi differisce dalla frase precedente. In questo caso, infatti, “a fianco” precisa quale sia la sedia in questione, per cui il localizzatore svolge la funzione di determinante.

A questo punto possiamo introdurre la prima regola dei localizzatori in cinese: a differenza di quanto avviene in italiano, il determinato segue sempre il determinante. Letteralmente, quindi, non si dirà “a fianco (alla) sedia”, ma “(alla) sedia a fianco”.


Localizzatori con funzione di determinato

Apparentemente sembra tutto semplice: abbiamo i termini “sedia” (椅子, yǐzi) e “a fianco” (旁 o 旁边) e sappiamo che quest’ultimo precede il primo. In realtà, come ci ricorda la seconda traduzione, i localizzatori possono comparire sia in forma monosillabica che bisillabica. Quale dobbiamo usare in questo caso? E tra il determinato e il determinante occorre inserire altri caratteri?

Qualora funga da determinato, il localizzatore può essere sia monosillabico che bisillabico. In genere, sebbene alcuni di essi preferiscano la prima forma, la loro scelta dipende soprattutto dall’abitudine.

Per quanto riguarda la presenza di ulteriori caratteri, invece, occorre fare una precisazione. Se il localizzatore è in forma monosillabica, infatti, non potrà esserci nulla tra il determinato e il determinante. Se bisillabico, invece, si può inserire, facoltativamente, la particella 的 (de) che in questo caso ha proprio la funzione di collegare i due elementi.


La particella 的, tra i suoi utilizzi, ha anche la funzione di formare i pronomi possessivi in cinese!


N.B.: negli esempi seguenti colorerò le parti della frase per rendervele più chiare visivamente. In rosso, ad esempio, verranno segnati i localizzatori (indipendentemente dalla loro funzione); in verde, invece, l’altro elemento determinato/determinante nella frase; con il blu, infine, verrà evidenziata la particella 的 che li collega.


Ad esempio, “a fianco alla sedia” si può scrivere:

  • 椅子 (yìzi páng);
  • 椅子旁边 (yìzi pángbiān). Nel caso di altri localizzatori, 边 poteva essere sostituito da 面;
  • 椅子下边 (yìzi de pángbiān).

Sicuramente sbagliata, invece, è la frase:

  • 椅子 (yìzi de páng).

Vediamo ora altre frasi, come ad esempio:

  • 桌子 (zhuōzi shàng, sopra il tavolo);
  • 电视下面 (diànshì de xiàmian, sotto al televisore);
  • 冰箱 (bīngxiāng lǐ, dentro al frigo);
  • 汽车右边 (qìchē de yòubian, a destra della macchina);
  • 路口中间 (lùkǒu de zhōngjiān, in mezzo all’incrocio).

Localizzatori con funzione di determinante

Quando ricorrono come determinanti, invece, non c’è molta scelta. Il localizzatore, infatti, dovrà essere sempre bisillabico e la presenza della particella 的 obbligatoria.

Ad esempio, “la sedia a fianco” si può scrivere solo:

  • 旁边椅子 (pángbiān de yìzi).

Tutte le altre forme, quindi, saranno grammaticalmente scorrette.


Gli esempi precedenti, invece, diventeranno:

  • 上边桌子 (shàngbian de zhuōzi, il tavolo di sopra);
  • 下面电视 (xiàmian de diànshì, il televisore di sotto);
  • 里边冰箱 (lǐbian de bīngxiāng, il frigo interno);
  • 右边汽车 (yòubian de qìchē, la macchina a destra);
  • 中间路口 (zhōngjiān de lùkǒu, l’incrocio in mezzo).

Capire come funzionano i localizzatori in cinese, quindi, non è poi così complicato. Sì, è vero che la costruzione della frase è opposta a quella italiana e che ci sono alcune regole da ricordare, però, come per altri aspetti, la formulazione corretta verrà pian piano in automatico. 再见
Ti è piaciuto? Condividilo!