Da dove vieni?: Città e nazioni in cinese
Quando si conosce qualcuno per la prima volta, una delle prime curiosità, oltre al nome, è quella di sapere quale sia il suo luogo di origine. Questo può riguardare la città, una regione o un Paese straniero. Ma come si dice “da dove vieni?” in cinese?

Per iniziare vediamo alcune parole utili per chiedere “da dove vieni?”:

  • da: 从 (cóng). In questo contesto indica il moto da luogo;
  • venire: 来 (lái). Non può mai essere utilizzato nelle frasi con moto a luogo (per spiegarmi meglio, i cinesi non dicono “vengo da te” ma “vado da te”);
  • nazione/Paese/Stato: 国 (guó). Presente in alcuni nomi di Paesi, tra cui la Cina;
  • abitante: 人 (rén, persona). Aggiunto alla fine di una città o di uno Stato, indica l’abitante di quel luogo;
  • dove?: 哪里 (nǎlǐ). Il suo significato è identico a 哪儿 (nǎr). Non bisogna però confonderlo con 那里 (nàlǐ, lì);
  • quale?: 哪 (nǎ). Anche in questo caso non bisogna confonderlo con 那 (nà, quello).

Ripasso e approfondimento

Come al solito vi rimando ai vecchi link, che trovate scritti in blu, per approfondire la conoscenza dei caratteri cinesi in tutti i loro aspetti. Oggi vediamo  (lái, venire), una delle parole chiave per chiedere “da dove vieni?”:

  • carattere: 来 è un prestito fonetico. In origine la sua versione tradizionale 來 era infatti il pittogramma che identificava la parola “grano”. Non si tratta perciò di un ideogramma. Nell’articolo capirete meglio, tra gli altri, cosa sono i prestiti fonetici, i pittogrammi e gli ideogrammi;
  • pinyin: il suono di “lai” è molto simile all’italiano. Nell’articolo trovate il file audio per ogni iniziale e finale del pinyin cinese;
  • toni: il segno sulla “a” non è un accento ma un tono. Identifica una pronuncia ascendente della sillaba. Nell’articolo troverete la spiegazione e l’audio dei vari toni cinesi;
  • tratti: 来 è formato da 7 tratti. Nell’articolo scoprirete come scrivere ognuno di essi;
  • ordine dei tratti: deve essere scritto sempre in quest’ordine: 一 丶 丿 一 丨 丿 ㇏. Nell’articolo troverete le linee guida per scrivere correttamente qualsiasi carattere;
  • radicali: il radicale del carattere è 木 (albero). Ovviamente la sua presenza è giustificata dal significato originale di 来. Nell’articolo troverete maggiori informazioni su quale sia la funzione dei radicali;
  • parole bisillabiche: una parola bisillabica che prevede l’utilizzo di 来 è ad esempio: 来自 (láizì). Formata anche dal carattere 自 (zì, sé stesso) significa “arrivare da”. Nell’articolo capirete come vengono formate.
  • caratteri tradizionali: abbiamo già visto che il carattere tradizionale di 来 è 來. Nell’articolo capirete i motivi per cui molti caratteri hanno due versioni, e come si è arrivati a quelli semplificati.

Chiedere la provenienza

A questo punto possiamo vedere come formare le varie frasi per chiedere la provenienza a qualcuno. Le loro costruzioni possono prevedere qualche differenza rispetto all’italiano, anche se non sono particolarmente complicate. In ogni caso vi inserisco la traduzione letterale tra parentesi quadre.


Da dove vieni?
  • 哪里?(nǐ cóng nǎlǐ lái?) [tu da dove venire?].

Si tratta di una domanda generica, per cui la risposta può prevedere sia il nome di una città sia quella di un Paese:

  • 北京。(wǒ cóng běijīng lái, vengo da Pechino) [io da Pechino venire];
  • 中国。(wǒ cóng zhōngguó lái, vengo dalla Cina) [io dalla Cina venire].

Ho colorato i vari caratteri per farvi capire meglio come avviene la costruzione delle risposte più semplici. Vi basterà infatti sostituire il pronome personale e l’avverbio con il soggetto e il luogo di riferimento.


Di dove sei?
  • 你是哪里人?(nǐ shì nǎlǐ rén?) [tu sei quale persona (nel senso di “abitante”)?].

Anche in questo caso la domanda è abbastanza generica. La risposta viene costruita applicando le stesse sostituzioni:

  • 我是北京人。(wǒ shì běijīng rén, sono pechinese) [io sono pechinese (persona)];
  • 我是中国人。(wǒ shì zhōngguó rén, sono cinese) [io sono cinese (persona)].

Di quale Paese sei?
  • 你是哪国人?(nǐ shì nǎ guó rén?) [tu sei dove persona (nel senso di “abitante”)?].

Questa domanda è più specifica, in quanto si chiede la nazionalità e non la città di origine. Con riferimento alla prima, le risposte sono uguali a quelle viste per chiedere “di dove sei?”


Sei cinese?
  • 你是中国人吗?(nǐ shì zhōngguó rén ma?) [tu sei cinese (persona) domanda?];
  • 你是不是中国人?(nǐ shì bù shì zhōngguó rén?) [tu sei non sei cinese (persona)?].

Ovviamente in questo caso possiamo sostituire “cinese” con riferimento a qualsiasi altra città/nazionalità. In ogni caso la risposta prevederà un sì o un no, con un’eventuale precisazione.

  • 是的,我是中国人。(shìde, wǒ shì zhōngguó rén – sì, sono cinese);
  • 不是,我是日本人。(bùshì, wǒ shì rìběn rén – no, sono giapponese).

Città e nazioni

Ora potete chiedere “da dove vieni?” e rispondere senza grosse difficoltà. Tuttavia queste frasi vi serviranno a poco se non conoscete i nomi delle varie città e nazioni. Dovreste ormai sapere che in cinese non esiste alcun tipo di alfabeto, nemmeno per le parole straniere. Come scrivere, dunque, Italia o Roma?

Nella quasi totalità dei casi, i nomi delle città straniere vengono formate attraverso una traslitterazione fonetica (ad esempio Roma sarà 罗马, luómǎ). In questi casi i caratteri utilizzati perdono il loro significato originale. Il nome cinese di riferimento è comunque dato dalla traduzione inglese (ad esempio Venezia si dice 威尼斯, wēinísī, per via del nome inglese Venice).

Le città giapponesi mantengono invece i caratteri originali. Ad esempio Tokio, che in giapponese si scrive 東京, verrà scritto nello stesso modo (con i caratteri semplificati 东京) anche in cinese.


Pensate che le due lingue siano identiche o quasi? In tal caso vi rimando al mio articolo relativo al confronto tra cinese e giapponese.


Infine, per quanto riguarda le città cinesi, la combinazione dei caratteri rappresenta l’etimologia vera e propria del nome. Pertanto è possibile fare una traduzione letterale degli stessi.

Nomi di città italiane in cinese:

Cagliari (卡利亚里, kǎlìyàlǐ);
Firenze (佛罗伦萨, fóluólúnsà);
Genova (热那亚, rènàyà);
Napoli (那不勒斯, nàbùlèsī);
Milano (米兰, mǐlán);
Palermo (巴勒莫, bālèmò);
Roma (罗马, luómǎ);
Torino (都灵 dūlíng);
Venezia (威尼斯, wēinísī);

Nomi di città straniere in cinese:

Pechino (北京, běijīng) [capitale del nord];
Shanghai (上海, shànghǎi); [sul mare];
Hong Kong (香港, xiānggǎng) [porto profumato];
Tokio (东京, dōngjīng) [capitale dell’est];
New York (纽约, niǔyuē);
Londra (伦敦, lúndūn);
Parigi (巴黎, bālí).


In modo quasi analogo vengono formati i nomi degli Stati. Le differenze riguardano l’impiego di 国 (utilizzato per abbreviare i nomi di alcuni Paesi stranieri) e l’utilizzo di traduzioni più o meno letterali (ad esempio Islanda, in inglese Iceland “terra del ghiaccio”, viene tradotta come “isola di ghiaccio”). Vediamo qualche esempio!

Paesi con il carattere 国:

Cina (中国, zhōngguó) [Paese di mezzo];
Corea del Sud (韩国, hànguó);
Stati Uniti (美国, měiguó);
Inghilterra (英国, yīngguó);
Francia (法国, fǎguó);
Germania (德国, déguó);


Altri Paesi:

Italia (意大利, yìdàlì).

A Taiwan il nome del nostro Paese, sebbene abbia la stessa pronuncia, si scrive 義大利. Si tratta di una parola scritta con i caratteri tradizionali (e non con quelli semplificati 义大利) poiché nell’isola vengono utilizzati ancora abitualmente. Attenzione dunque alla pagina cinese di wikipedia relativa all’Italia, in quanto nel testo si trovano entrambe le versioni.

Spagna (西班牙, xībānyá);
Portogallo (葡萄牙, pútaoyá);
Brasile (巴西, bāxī);
Giappone (日本, rìběn) [origine del sole];
Islanda (冰岛, bīngdǎo) [isola di ghiaccio]


Abitanti di città e Paesi

Ora che abbiamo visto un breve elenco di città e Paesi, come possiamo dire di essere abitanti di quelli che ci rappresentano? Niente di più semplice! Vi basterà aggiungere 人 (rén, persona) subito dopo al luogo di riferimento.

Ad esempio:

意大利人 (yìdàlì rén, italiano);
中国人 (zhōngguó rén, cinese);

卡利亚里人 (kǎlìyàlǐ rén, cagliaritano);
罗马人 (luómǎ rén, romano).

N.B.: la traduzione degli aggettivi appena visti si riferisce soltanto agli abitanti dei rispettivi luoghi. 意大利人, ad esempio, non potrà mai essere tradotto come “lingua italiana”. Per assumere questo significato sarà invece necessario aggiungere 语 (yǔ, lingua/dialetto) al posto di 人.


A questo punto dovreste essere in grado di chiedere “da dove vieni?” in cinese. Inoltre, con riferimento alle città e ai Paesi elencati, potete dire la vostra provenienza e capire quella dei vostri amici. Non è comunque necessario imparare a memoria tutti i nomi delle città e delle nazioni. Quelle che vi occorrono, infatti, sono quelle che vi identificano e quelle più importanti. 再见!
Ti è piaciuto? Condividilo!