Come tradurre "cosa" in cinese
Come si dice “cosa” in cinese? Qual è la differenza tra 东西 e 事情? Si tratta di due sinonimi? Scopriamolo in questo articolo!

Nella vita di tutti i giorni c’è sempre una cosa che dobbiamo fare, comprare, dire, pensare o altro ancora. Ma come si dice “cosa” in cinese?

In italiano utilizziamo questo sostantivo (in questo articolo non mi riferisco, invece, al pronome interrogativo) per indicare in maniera generica qualsiasi bene esistente o astratto. Lo stesso vale, ad esempio, per l’inglese “thing“.

Diversamente dalle altre lingue, però, in cinese abbiamo due parole per tradurre “cosa”: 东西 (dōngxi) e 事情 (shìqing). Queste non sono sinonimi, per cui non possiamo utilizzarle a nostro piacimento, ma dobbiamo per forza impiegare l’una o l’altra a seconda del contesto.

Cerchiamo di capire, quindi, quali sono le differenze, grammaticali e di significato, tra 东西 e 事情!


Ripasso e approfondimento

Prima di andare avanti, come di consueto, vi consiglio i miei vecchi articoli – a cui potete accedere tramite i rispettivi link in basso – in cui ho cercato di spiegare le basi del cinese, dalla pronuncia alla scrittura.

Come sempre, per darvi un’idea generale del loro contenuto, ve li introduco con l’ausilio di una parola. Quella di oggi è 情 (qíng, sentimento/emozione):

  • caratteri cinesi: la scrittura cinese nel suo complesso è composta da “caratteri” e non da ideogrammi. 情, nello specifico, è un composto fonetico;
  • composti fonetici: in 情, sulla destra, è presente il componente fonetico 青, il quale ha la sola funzione di attribuire il suono “qing” al carattere;
  • radicali: sulla sinistra, invece, troviamo il radicale “cuore” 心 nella sua variante 忄, presente soprattutto nei caratteri che fanno riferimento a sentimenti ed emozioni;
  • pinyin: nella sillaba “qing”, l’iniziale “q” è simile alla “c” di “cinese”, mentre nella finale “ing”, simile all’italiano, non si sente il suono della “g”;
  • toni: diversamente da come avviene in italiano, quello in “qíng” non è un accento ma un tono. In questo caso è il secondo, per cui la sua pronuncia deve essere ascendente;
  • tratti: 情 è formato da 11 tratti: 2 gocce, 5 orizzontali, 3 verticali e 1 ribattuto orizzontale con uncino verticale;
  • ordine dei tratti: per scrivere 情 correttamente occorre seguire sempre, dall’alto verso il basso e da sinistra verso destra, quest’ordine: 丶丨丶一一丨一丨㇆一一;
  • parole bisillabiche: oltre che in 事情, troviamo il carattere 情 in altre parole quali, ad esempio, 爱情 (àiqíng, amore romantico) e 感情 (gǎnqíng, sentimento, emozione);
  • caratteri tradizionali: se scrivessimo 情 con i caratteri tradizionali, apparirebbe assolutamente identico.

“Cosa” in cinese

Prima di capire come tradurre “cosa” in cinese, è necessaria una piccola precisazione. Il termine 事情 può essere anche abbreviato con i più semplici 事 (shì) o 事儿 (shìr) i quali, ovviamente, sono suoi sinonimi.


Differenza tra 东西 e 事情

Prima di spiegare la differenza tra le due parole che traducono “cosa” in cinese, vediamole prima all’interno di due frasi in cui in italiano, invece, cambia solo il verbo.

Ad esempio:

  • 你一东西 (wǒ gěi nǐ yī ge dōngxī, ti do una cosa);
  • 告诉你一事儿 (wǒ gàosù nǐ yī jiàn shìqing, ti dico una cosa).

Negli esempi in alto ho colorato in verde i verbi che, ovviamente, sono diversi; in rosso, inutile che lo dica, le due traduzioni di “cosa”; in viola, invece, ho evidenziato i due classificatori. Questi ultimi ci fanno notare subito la prima differenza.

Dal punto di vista grammaticale, infatti, dobbiamo fare attenzione quando parliamo di “una cosa” in cinese. 东西, infatti, viene quantificato dal generico 个 (ge), mentre 事情 viene preceduto da 件 (jiàn), il classificatore, tra gli altri, delle cose astratte.


è anche il classificatore di molti vestiti in cinese!


Ma qual è la differenza tra le due parole? Come si  può capire dalle frasi in alto, 东西 fa riferimento alle cose materiali, come ad esempio gli oggetti; 事情, invece, si utilizza per identificare le cose astratte, come ad esempio i pensieri o gli avvenimenti.

Ad esempio:

  • 他妈妈去超市买东西 (sua madre va a fare la spesa al supermercato) → va a comprare oggetti, cose materiali;
  • 健康是一重要的事情 (la salute è una cosa importante) → la salute non è una cosa che si può toccare, è un qualcosa di astratto.

E NON:

  • 他妈妈去超市买事情;
  • 健康是一个重要的东西.

买东西, letteralmente “comprare cose”, è un verbo ad oggetto interno!


Facendo questa distinzione è chiaro perché non possiamo utilizzarli a nostro piacimento. Se negli esempi iniziali non utilizzassimo i termini corretti, infatti, avremmo frasi senza senso i cui significati non si discosterebbero da “ti do un pensiero” e “ti dico un oggetto”.


Per tradurre “cosa” in cinese, quindi, si usano 东西 e 事情. Queste due parole, però, non sono sinonimi, in quanto il primo si riferisce alle cose materiali, mentre il secondo a quelle astratte. Detto questo non mi resta che salutarvi: 再见!

Scritto da:

Mauro Bruno

Classe 1986. Sono laureato in Scienze dell'Amministrazione e ho conseguito un Master in "Relazioni Industriali nel lavoro privato e pubblico".
All'università ho scoperto la lingua cinese ed è stato amore a prima vista, tanto che da allora ho continuato a studiarla da autodidatta.
Nel blog, oltre a parlarvi della cultura cinese, cercherò di rendervi più familiare una delle lingue più incomprensibili per antonomasia.
Potete contattarmi scrivendo a: m.bruno@inchiostrovirtuale.it