Cosa mangiare durante il ciclo

Le mestruazioni possono causare problemi non indifferenti, i quali vanno talvolta a interferire con il benessere psicofisico della donna.

Seppure sia vero che non tutte soffrono di gonfiori e dolori addominali, irritabilità, mal di testa, nausea e diarrea, è altrettanto vero che la percentuale di donne che ogni mese deve sopportare questi disagi non è bassa. Per fortuna, a meno che non siano presenti problematiche di altro tipo che andrebbero indagate con il proprio medico curante, un’alimentazione corretta, apportando il giusto quantitativo di fibre, proteine, sali minerali e vitamine, può fornire un valido aiuto per ridurre i disagi del ciclo.

Per sapere cosa mangiare durante il ciclo e avere la certezza di seguire una dieta che sia davvero adeguata alla propria situazione, è sempre preferibile rivolgersi a dei nutrizionisti come quelli che operano presso le sedi del Gruppo San Donato.

In attesa di sottoporsi a un consulto individuale, è comunque possibile fare una prima cernita, individuando gli alimenti potenzialmente in grado di ridurre i disagi durante il ciclo mestruale.

Cosa mangiare quando si ha il ciclo: i cibi sì

Seguire un’alimentazione sana ed equilibrata non solo a ciclo già iniziato, ma anche nei giorni precedenti, ossia quelli durante i quali può manifestarsi la cosiddetta ‘sindrome premestruale’, può aiutare a ridurre fastidi, gonfiore e dolori addominali, nonché eventuali scompensi, come la carenza di ferro.

Tra gli alimenti che non dovrebbero mancare sulla tavola durante il ciclo troviamo innanzitutto i legumi, in particolare le lenticchie rosse e i fagioli, ottime fonti di proteine e di ferro, nonché di fibre, ideali per favorire il transito intestinale e ridurre crampi e gonfiore.

Anche i cereali, ricchi di ferro e vitamina B, possono aiutare a ridurre i crampi durante il ciclo.

Per livellare i valori del ferro che, in alcuni casi, tendono ad abbassarsi durante le mestruazioni, causando stanchezza e vertigini, possono essere assunti, oltre alla carne bianca e rossa, spinaci e ortiche, ortaggi che forniscono anche buone quantità di magnesio.

Quest’ultimo, insieme al calcio e al potassio, aiuta a combattere il dolore addominale e a migliorare l’umore; è dunque una buona idea arricchire la propria dieta con verdure, come il cavolfiore, la cicoria e i broccoli, ricche di questi sali minerali.

Durante il ciclo, non bisogna inoltre rinunciare al pesce azzurro, il quale fornisce all’organismo, oltre a ferro e proteine, gli Omega-3, grandi alleati dell’umore, in grado, grazie alla loro funzione antinfiammatoria, di ridurre i dolori mestruali.

Cosa mangiare durante il ciclo - Cibi ricchi di Omega-3

Frutta da mangiare con il ciclo: ecco quale scegliere

Durante i giorni del ciclo, via libera a frutta secca, come noci, mandorle, ma anche prugne secche e albicocche disidratate, tutti cibi ricchi di magnesio e vitamina E, in grado di ridurre il dolore, regolare il flusso e migliorare l’umore.

Per quanto riguarda la frutta fresca, è possibile consumare frutti rossi, ottimi per favorire il microcircolo e ridurre le infiammazioni, nonché pesche e nespole, le quali, grazie alle loro proprietà diuretiche, aiutano a ridurre il gonfiore.

Via libera inoltre alle banane, ricche di potassio, nonché a fichi e susine, ottimi per il loro contenuto di ferro.

Attenzione però a non esagerare con il consumo di frutta che, a causa del suo alto contenuto di zuccheri, potrebbe causare qualche problema, peggiorando gli sbalzi d’umore.

Scritto da:

Redazione IV

Siamo persone normali a cui piace lasciare tracce d'inchiostro su tanti argomenti. Scriviamo per passione, per condividere e per... lasciare qualche macchia a chi ha voglia di leggerci! Seguiteci anche sui social e... enjoy the ride!
Per contattare la redazione scrivete a: redazione@inchiostrovirtuale.it!