brassica rapa

Nono appuntamento con “L’erbario“, in cui vi raccontiamo alcune curiosità e aneddoti sulla Brassica rapa. Buona lettura!

Brassica rapa: l’identikit

Con l’amico porro e la compagna carota, la rapa profuma lo stufato con i suoi rustici aromi
(Fulbert Dumonteil)

La rapa è una pianta che appartiene alla famiglia delle Brassicaceae ed è a ciclo produttivo biennale, ossia produce i fiori il secondo anno.

Originaria dell’Europa, è conosciuta e consumata fin dalla preistoria, ma ai tempi degli antichi greci e degli antichi romani veniva disprezzata dalle classi più ricche. Durante il medioevo, costituiva gran parte dell’alimentazione per gli animali nei mesi invernali e fu così fino al XVIII secolo.

Esistono molteplici varietà di rapa: rossa, bianca, sedano rapa, cime di rapa, cavolo rapa, e tutte contengono molta acqua, sono poco caloriche, ricche di fibre e sali minerali, costituendo quindi un ottimo alleato per la salute.

Brassica rapa

Coltivare la rapa nell’orto è molto semplice: è un ortaggio che si adatta bene agli orti familiari, in quanto ha piccole dimensioni e resiste molto bene al freddo, anche a temperature sotto 0 °C.

L’esposizione migliore è quella in pieno sole, ma la pianta cresce bene anche in mezz’ombra, infatti viene coltivata tipicamente in autunno-inverno, anche se ci sono delle varietà primaverili.

Quelle più precoci impiegano circa un mese e mezzo per produrre carnose radici con steli lunghi e vigorosi, che si possono consumare a loro volta come verdura cotta.

La prelibatezza della settimana

Con le rape si può preparare e gustare un’ottima pietanza autunnale dal sapore dolce-salato.

Mondate e pelate 1 kg di rape, per poi tagliarle a cubetti di circa 2 cm e metterle in una casseruola immerse nell’acqua per tre quarti.

Lasciate cuocere senza coperchio fino alla completa evaporazione: le rape devono risultare tenere ma senza spappolarsi; aggiungete una noce di burro e lasciate dorare leggermente, poi cospargete il tutto di miele e fate rosolare mescolando spesso: quando saranno caramellate, gustatele.

Aneddoto magico

Nel mondo della magia, la rapa viene considerata una pianta di protezione: nei tempi antichi, nelle campagne inglesi, i contadini ne intrecciavano gli steli, come le trecce di aglio e cipolla, e li appendevano al soffitto come portafortuna per custodire al meglio la casa.

Alessandra Leo


Postilla

Se vi siete persi gli scorsi articoli de “L’erbario”, cliccate sui seguenti link:

Ti è piaciuto? Condividilo!

Scritto da:

Alessandra Leo

Mi chiamo Alessandra Leo, sono laureata in Scienze della Comunicazione e pubblicista.
Adoro il mondo beauty, in particolare il make-up e la skincare, ma un'altra mia passione è l'esoterismo e tutto ciò che riguarda streghe e magia.