Esportare in excel la lista dei libri kindle

Mi è capitato diverse volte di procedere all’acquisto di un ebook per Kindle, e di ricevere l’avviso: «Hai già acquistato questo libro il…». Fatto sta che se, come osserva l’account Instagram di Brightside.official, rileggere un libro dopo due anni è come leggere un nuovo libro, il mio primo ebook per Kindle risale al 2013 e ci sono titoli che neanche più ricordo di aver comprato.
Senza trascurare il fatto che, in un periodo di zona rossa, riscoprire cosa si ha in casa torna utile.

L’ideale sarebbe esportare in excel la lista dei libri acquistati su Kindle, con un paio di positivi effetti collaterali.

Primo: caricare in un attimo la propria libreria su servizi come Goodreads.com.
Secondo: in funzione dei dettagli che si riuscisse ad esportare, si potrebbero derivare anche delle statistiche interessanti. Esempio: c’è un periodo dell’anno in cui compro più libri?

L’export non è previsto dalle funzioni del Kindle. Dopo aver provato senza risultati apprezzabili per diverso tempo, in questi giorni sono incappato in una procedura molto semplice per esportare in excel, nel formato csv, la lista dei miei ebook Kindle. Ecco come fare.


La procedura per esportare in excel i titoli della libreria Kindle

La soluzione, semplice e perfetta, che cercavo invano da almeno un anno, è in un post su AmazonFurum.
In breve, ecco i passi necessari:

  1. autenticarsi su leggi.amazon.it, utilizzando il browser Chrome;
  2. attivare su Chrome gli Strumenti per sviluppatori;
  3. aprire la console degli strumenti;
  4. copiare dal sito GitHub il codice javascript di estrazione (non è richiesta una specifica competenza tecnica, basta selezionare il codice e copiarlo negli appunti, digitando Control + C, per intenderci);
  5. incollare il codice nella finestra della console;
  6. premere il tasto Invio;
  7. nella barra inferiore di Chrome dovrebbe materializzarsi il file download.csv;
  8. aprire il file con LibreOffice Calc o con Excel e… fare quello che si vuole.

Di seguito qualche dettaglio in più sui vari passi della procedura.

Gli strumenti per sviluppatori di Chrome

Per attivare gli Strumenti, basta:

  • cliccare sull’hamburger menu (i tre puntini in alto a destra della finestra Chrome);
  • selezionare la voce Altri strumenti;
  • infine cliccare sulla voce Strumenti per sviluppatori.

Esportare in excel la lista dei titoli Kindle

Gli Strumenti permettono di fare molte cose interessanti, compresa la possibilità di modificare il contenuto di una pagina web, ovviamente con effetto solo sul proprio pc. Utile per vedere in anteprima una modifica del codice su una propria pagina, prima di pubblicare la modifica.

Oppure anche per confezionare uno scherzo a qualche amico. Per provare:

  1. aprire una pagina di un sito web di notizie;
  2. click con il destro del mouse su un titolo;
  3. selezionare la voce Ispeziona;
  4. si apre la finestra degli Strumenti, con il pannello Elements selezionato e il titolo evidenziato in blu;
  5. se il titolo è effettivamente un testo, basta cliccarci su e modificarlo;
  6. dare Invio e vedere l’effetto sulla pagina web;
  7. chiudere il pannello degli Strumenti, prendere uno screenshot e inviarlo al malcapitato.

Per la procedura di download della lista dei titoli Kindle, invece, va selezionata la Console.

Il lettore Cloud di Amazon

All’indirizzo leggi.amazon.it si trova il lettore Cloud della propria libreria Kindle. Per accedere basta inserire le proprie credenziali Amazon.
La pagina mostra copertina, titolo e autore dei libri acquistati nel tempo. Si può scegliere il criterio di ordinamento tra: recente, autore, titolo. Per aprire un libro basta un click sulla copertina o sul titolo.
Ecco come appare la mia libreria oggi:

La libreria è in comune tra me e mia moglie, con gusti e stili d’acquisto decisamente diversi, il che spiega il miscuglio di generi.

Un mix di generi

Lei, appassionata lettrice (non solo) di letteratura scandinava, sceglie dopo attenta analisi di sinossi, nota bibliografica, trama, autore e immagine di copertina. Molto raro che lei compri qualcosa che abbia a che vedere con la tecnologia o con la fantascienza. Le è comunque rimasta la preferenza per la carta, per cui, con moderazione causa mancanza di spazio in casa, acquista anche in libreria.

Io leggo meno, di preferenza saggi, solo in digitale e sono sensibile al prezzo. Al primo posto tecnologia e, quando capita, qualche bel titolo di fantascienza. Quasi tutte le mattine do una scorsa all’email dell’offerta lampo di Amazon e, quando passa un titolo che aspettavo o che mi sconfinfera, compro.

Ovvio quindi che la libreria sia un mix di generi molto diversi, e abbia titoli in larga parte a me sconosciuti.


Tra i titoli, nella prima riga, fanno bella mostra di sé I Promessi Sposi del Manzoni. Quello è un mio recente acquisto, che riconosco non essere in linea con il resto della mia porzione di libreria. Fatto sta che, abitando da pochi anni a Lecco, proprio in prossimità di una presunta casa di Lucia, della Chiesa di don Abbondio e della stradina su cui erano appostati i Bravi, approfitto dei momenti Arancione per rileggere, direttamente sul posto, qualche passaggio dei Promessi Sposi. Cosa non si fa per sopravvivere a questo periodo!


Il codice JavaScript per esportare su Excel la lista dei titoli

Il sito GitHub è il più popolare repository di dati e codice condivisi tra tecnici e sviluppatori. È da GitHub che è possibile scaricare quotidianamente i dati relativi all’andamento della pandemia Covid in Italia, che utilizzo per i miei post sulla pandemia (qui, qui e qui).
Un altro repository popolare è Gitlab. Ecco, ad esempio, la mia pagina personale su Gitlab.

Il codice che serve al nostro caso si trova proprio su GitHub: basta un click a questo indirizzo. Per scaricarlo, nell’intestazione del codice ExportKindle.js, cliccare sulla voce Raw, posta sulla destra. Basta selezionare il codice e copiarlo (Control + C oppure click con destro del mouse e scegliere la voce Copia).

A questo punto basta incollare il codice nella Console che abbiamo aperto nella pagina leggi.kindle.it e premere il tasto Invio. L’immagine che segue mostra solo le prime righe del codice incollato.

Dopo una breve attesa Chrome scaricherà il file download.csv con l’elenco dei titoli della nostra libreria Kindle.

I dettagli forniti dal csv:

  • col. A: ASIN (Amazon Standard Identification Number, è l’equivalente del codice ISBN e viene riconosciuto dai servizi come Goodreads.com);
  • col. B: Title;
  • col. C: Authors (in realtà la procedura importa solo il primo autore; tra i commenti al codice le indicazione per importare la lista di tutti gli autori del libro);
  • col. D: PurchaseDate.

Qualche statistica sulla mia libreria

O, sarebbe più corretto, sulla libreria di mia moglie e mia.

Ho salvato il file csv come excel e ho aggiunto due colonne, rispettivamente con l’anno e il mese di acquisto di ciascun libro. Ho poi ricavato la tabella Pivot dei dati, per la visualizzazione del numero di acquisiti per mese (formula: =MESE(D2)) e per anno (formula: =ANNO(D2)):

tabella pivot dei titoli dei Kindle acquistati

Si nota un sensibile effetto pandemia, con 49 titoli acquistati nel 2020, contro un massimo precedente di 41 nel 2019. In genere luglio e agosto sono stati i mesi di picco di acquisto. L’effetto era marcato quando lavoravamo (Cosa leggo in vacanza?). Negli ultimi anni si è, naturalmente, attenuato.


Per tenere aggiornato l’elenco con gli ultimi acquisti, la procedura per esportare in excel la lista dei titoli Kindle andrebbe eseguita periodicamente. Vedremo se avrò la costanza di farlo.
Mi piacerebbe anche scoprire se ci sono altri dettagli scaricabili dalla pagina di Amazon, e cos’altro si può fare con la lista ottenuta, oltre all’aggiornamento della pagina personale su Goodreads e alla semplice statistica riportata qui sopra.

Adesso, però, vado a rileggere qualche titolo che mi ero perso.

L’immagine di apertura dell’articolo è da Free-Photos su Pixabay.

Ti è piaciuto? Condividilo!

Scritto da:

Pasquale

Mi chiamo Pasquale Petrosino, radici campane, da alcuni anni sulle rive del lago di Lecco, dopo aver lungamente vissuto a Ivrea.
Ho attraversato 40 anni di tecnologia informatica, da quando progettavo hardware maneggiando i primi microprocessori, la memoria si misurava in kByte, e Ethernet era una novità fresca fresca, fino alla comparsa ed esplosione di Internet.
Tre passioni: la Tecnologia, la Matematica per diletto e le mie tre donne: la piccola Luna, Orsella e Valentina.
Potete contattarmi scrivendo a: p.petrosino@inchiostrovirtuale.it