maschera per pelli grasse all'argilla verde ventilata nelle ciotole

In un precedente articolo abbiamo parlato di una maschera per purificare tutti i tipi di pelle, mentre in quello di oggi vi proponiamo una maschera per le pelli grasse e acneiche.

L’ingrediente principale è l’argilla verde (o montmorillonite) che ha un potere adsorbente maggiore rispetto a quella bianca e perciò è indicata in caso di pelle del viso oleosa.

Chi ha una secrezione sebacea normale, invece, dovrebbe evitarla perché potrebbe seccare eccessivamente la cute. Ma ora, vediamo come prepararla!

Maschera per pelli grasse: la ricetta

Per preparare questa maschera occorrono:

  • argilla verde ventilata (1 bicchiere);
L’argilla ventilata si presenta come una polvere finissima, simile alla cipria, caratteristica che le conferisce proprietà adsorbenti superiori rispetto a quella comune.
Attenzione!

Se soffrite di asma o epilessia non usate l’oleolita al rosmarino, che potrebbe facilitare l’insorgenza di una crisi asmatica o epilettica, bensì l’olio di jojoba.

Modalità di preparazione

Innanzitutto procuratevi degli utensili inerti, in ceramica, legno o plastica, dopodiché procedete come segue:

  • all’interno di una ciotola, mescolate dapprima il miele all’acqua;
  • poi aggiungete l’argilla poco a poco, mescolando fino a ottenere una crema omogenea e lucida;
  • infine, aggiungete l’oleolita al rosmarino e amalgamate per bene il tutto.

Dopo aver deterso la pelle e aperto i pori con il vapore, applicate la maschera escludendo il contorno di occhi e labbra. Trascorsi 10′, quindi, rimuovetela con una spugnetta inumidita di acqua tiepida.

Applicate la maschera una volta alla settimana.


Perché usare la maschera all’argilla verde?

In caso di pelle grassa, con punti neri e brufoli infetti, i suoi componenti agiscono in sinergia per contrastare questi inestetismi. In particolare:

E con questo è tutto, cari lettori. Se l’articolo vi è piaciuto, e lo reputate interessante, consigliatene pure la lettura. Alla prossima!


Bibliografia e sitografia
Ti è piaciuto? Condividilo!

Scritto da:

Jessica Zanza

Classe 1987, una laurea in Farmacia e la passione per la divulgazione scientifica. Con Virginia Taddei e Annalisa Ardesi ho fondato Inchiostro Virtuale, attraverso il quale vi coinvolgerò nelle tematiche a me più care: quelle inerenti alla salute e al benessere.
Per contattarmi mandate una mail a j.zanza@inchiostrovirtuale.it