Kamut copertina
Prosegue la collaborazione col blog Eco Internazionale, questa volta con un pezzo diverso dal solito. Oggi, infatti, abbiamo messo da parte gli scenari politici internazionali, per addentrarci nel controverso mondo del Bio.

Kamut & Co sono così benefici come dicono oppure è solo una trovata di marketing, come quella di cui abbiamo parlato qui? La risposta a questi, e altri interrogativi, ce la dà Giuseppe Sollami nell’articolo.


Farine di grani antichi, farine biologiche, pane ai carboni attivi e tutto ciò che si configura come mangiare sano e genuino: trattasi davvero di abitudini salutari che tutti dovremmo seguire o soltanto di macchinazioni commerciali per speculare su un mercato di nicchia?

Lavorando in questo settore, in questi anni mi sono sempre documentato su queste ipotetiche “coltivazioni biologiche”, e quello che ho scoperto corrisponde a quanto pensassi inizialmente, cioè che tutte queste tipologie di prodotti, altro non siano che operazioni di marketing per vendere un prodotto uguale a quello convenzionale (se non peggio), ad un prezzo maggiore. Naturalmente artefici di tutto questo sono le grandi multinazionali del settore, le quali, avendo fatturati uguali o superiori ai PIL di Paesi piccoli-medi, gestiscono il mercato e fanno quello che vogliono nel panorama agroalimentare.

I grani antichi esistono, cosi come i grani “Bio”, ma quello che non sappiamo, soprattutto sugli ultimi, è se questi semi vengano trattati con diserbanti selettivi o “pompati” con concimi, cosa che rende improbabile la riuscita di una farina biologica. Personalmente, mi è capitato molte volte di visionare campi completamente ripuliti da ogni tipologia di seme che non sia grano e spacciati come superfici “biologiche”. Le piantagioni biologiche non rendono alla stessa maniera di quelle convenzionali, con rese di circa un quarto rispetto alle colture non biologiche; tutto questo va a scapito del consumatore finale che acquista per biologico, ma alla fine di biologico c’è solo la dicitura.


Curiosi di saperne di più su Kamut & Co? Continuate a leggere su Eco Internazionale!
Ti è piaciuto? Condividilo!

Scritto da:

Eco Internazionale

Eco Internazionale nasce come evoluzione de “la Voce degli Studenti” con lo scopo di andare oltre l’informazione universitaria e di concentrarsi prevalentemente sui diversi scenari dell’attualità internazionale.