Finlandia copertina

Vi piace l’idea del Sole a Mezzanotte? In viaggio con Lune vi porta in Finlandia, il posto giusto per voi!

Un po’ di storia

Nonostante la posizione ed il clima, converrete con me se dico non proprio invitante, questa fetta di terra incastrata tra la Svezia a ovest e la Russia ad est, è stata abitata dall’uomo fin dall’8.000 a.C.
Dopo un susseguirsi di popolazioni adibite per lo più alla caccia ed alla “raccolta”, che diedero origine al ceppo originale della lingua finnica, dal 2500 a.C. in poi si insediarono agricoltori e allevatori originari dei territori a sud del Golfo di Finlandia.

La maggior parte dei ritrovamenti di manufatti risale invece al periodo che va dal 1500 a.C. (età del Bronzo) al 300 a.C. (età del Ferro). I primi scambi commerciali con l’Europa centrale iniziarono dal 100 a.C.: sono datati in questi anni molti manufatti romani. Con i Vichinghi, nell’VIII secolo, arrivarono le prime fortificazioni e si presume che la popolazione fosse amministrata centralmente. Gli archeologi hanno scoperto una città fortificata del IX secolo presso l’attuale città di Hämeenlinna.

Finlandia - Hämeenlinna castle

Non avendo però un’unità politica o amministrativa, il territorio iniziò ad essere centro della contesa dei Paesi confinanti: la cattolica Svezia e l’ortodossa Unione Sovietica. Il dominio proseguì, a fasi alterne, fino al recentissimo 1919, anno che vide la nascita della repubblica finlandese. La Seconda Guerra Mondiale non è stata certo una passeggiata per la Finlandia, che si è presto ritrovata coinvolta su più fronti: da una parte contro la Russia stalinista con l’appoggio della Germania e dall’altra proprio contro i tedeschi oltre il circolo polare artico. La situazione fu risolta definitivamente con il Trattato di Parigi del 1947, ma solo nel 1955 la Finlandia entrò a far parte delle Nazioni Unite e del Consiglio Nordico.

Cosa vedere in Finlandia

Nonostante la sua storia inizi nel lontano 8.000 a.C., scordatevi di trovare monumenti antichi, castelli, siti archeologici etc. La Finlandia si visita anzitutto per la sua natura pressoché incontaminata: boschi, distese di ghiaccio, cieli stellati, parchi naturali e tanti, tantissimi laghi.

Finlandia - regione dei laghi

Spesso collegati fra di loro e con numerose isole, questi laghi occupano circa un decimo del territorio e costituiscono l’immagine simbolo del paese. Sono ben 187.888, considerando solo quelli di dimensioni importanti; la loro formazione risale all’epoca delle glaciazioni e sono percorribili solitamente in canoa, barca a vela, barca a remi o con un organizzato boat tour.

Il Sole di Mezzanotte

Un altro posto splendido da visitare, dove godere del sole di mezzanotte (e la controparte aurora boreale in inverno) è l’Islanda. Ne ho parlato qui.


Cosa fare a mezzanotte

Quando la notte è illuminata, si possono fare le stesse cose che normalmente si farebbero di giorno. L’unica differenza sta nella natura della luce: il Sole si colora di giallo rossastro – un po’ come all’alba e al tramonto – ed i panorami assumono un’incredibile luce calda e splendente.

Nel sud della Finlandia, il periodo migliore è durante il solstizio d’estate. Consigliatissimi sono infatti i Midsummer Parties, come ad esempio quello sull’isola di Seurasaari a Helsinki, che viene segnalato fra le esperienze imperdibili! Vi sono però altri due eventi che tengono banco più di tutto: il Midnight Sun Film Festival e il festival del folklore Jutajaiset.


La leggenda: un’antica credenza finlandese dice che, se una giovane fanciulla mette sette fiori sotto il cuscino prima di addormentarsi sotto il Sole di mezzanotte nel giorno del solstizio d’estate, il suo fidanzato futuro gli apparirà in sogno.


Seurasaari

È qui dove si festeggia Juhannus, la festa di mezza estate: in quest’isola si svolge un festival dedicato a questo evento, e la sera del 23 giugno ci sono falò, incantesimi (sì, esatto, si parla proprio di incantesimi), balli tradizionali e canti a partire dalle 16.00 fino all’una del mattino. Il biglietto costa 23 euro per gli adulti mentre i bambini sotto i 12 anni entrano gratis.

L’antico nome di Seurasaari è Fölis, che in svedese significa “puledro”, ma dal 1880 in poi, i finlandesi presero l’abitudine di frequentare sempre più spesso l’isola per fare dei pic nic all’aria aperta, e alla fine cambiarono il nome in quello attuale.
In finlandese vuol dire “isola della società, della compagnia.

Ma che fare su quest’isola in attesa delle quattro? Semplice: il turista.

Seurasaari è un’isola di Helsinki che è stata trasformata in un museo all’aperto. Ospita 87 antichi edifici finlandesi, ognuno con la sua storia, trasportati sull’isola dall’intera Finlandia. Ci sono case, i tradizionali mökki (i cottage che i finlandesi usano per rilassarsi durante i weekend al lago), fattorie e manieri, e attraverso di essi è possibile farsi un’idea dello stile di vita finlandese degli ultimi quattro secoli.
L’interno di ogni edificio si può visitare: in ognuna di essi si trovano delle persone in costume tradizionale finlandese che accolgono i turisti.

Finlandia - Seurasaari

Non solo: l’isola è completamente immersa nel verde. Papere e gabbiani sono gli unici abitanti fissi di questo luogo meraviglioso, ma si possono vedere pure un sacco di scoiattoli, benché restii ad avvicinarsi alle persone. Gli esseri umani invece sono ammessi solo… a piedi. Sì, perché l’isola è collegata alla terraferma tramite un ponte di legno bianco, ma non è permesso attraversarlo in macchina. Probabilmente nemmeno in bici.

Midnight Sun Film Festival

Svoltosi quest’anno tra il 13 ed il 17 giugno scorsi, il Festival del cinema del sole di mezzanotte è un festival cinematografico di cinque giorni organizzato ogni anno nel comune lappone di Sodankylä, nel nord della Finlandia.

Organizzato per la prima volta nel 1986 grazie ad una collaborazione tra il comune e i tre registi finlandesi Anssi Mänttäri, Aki e Mika Kaurismäki, il festival ha come direttore artistico il critico cinematografico Peter von Bagh. Il principale fattore caratterizzante del festival è la proiezione di film non-stop 24 ore su 24, grazie anche alla presenza del sole di mezzanotte che facilita l’organizzazione e gli spostamenti durante le ore notturne.

Midnight Sun Film Festival - Finlandia

Il festival è di natura non competitiva, ha come sale di proiezione il cinema Lapinsuu del paese, la palestra della scuola Kitisenrannan koulu, e una tenda circense allestita per l’occasione nel giardino della scuola. Il programma è costituito principalmente da retrospettive dedicate agli attori ed ai registi ospiti del festival e dalla tradizione di proiettare film muti con la presenza di orchestre di accompagnamento.

Potete trovare tutte le informazioni ed i programmi nel sito ufficiale.

Jutajaiset: il festival del folklore
Finlandia - Jutajaiset
Anche il logo richiama il sole…

Nulla vi coinvolgerà nelle tradizioni e nel folklore finlandese più del Jutajaiset, festival cittadino di Rovaniemi. L’evento dura solitamente tre giorni e fino all’anno scorso era programmato tra gli ultimi giorni di giugno ed i primi di luglio. Quest’anno invece si svolgerà a settembre, dal 21 al 23.

L’obiettivo principale del festival è presentare la migliore cultura artica: cibo, tradizioni, artisti e musica per tutti. La maggior parte degli eventi si svolge lungo le strade e nelle piazze cittadine. Chi l’ha detto che Rovaniemi è visitabile solo a dicembre?

Il sito ufficiale del festival, purtroppo, è disponibile solo in finlandese.


La capitale

Vorrei infine spendere due parole sulla capitale Helsinki, che presenta diversi spunti per un soggiorno turistico. Sembra non siano molte le location che meritano una visita, ma non posso non citare la piazza del Senato, dove si trova il monumento allo zar Alessandro II e, soprattutto, la Tuomiokirkko, la cattedrale luterana costruita in onore dello zar Nicola I, ma anche il Valtioneuvosto, il palazzo di stato in stile classico, ed il Saattytalo, il palazzo degli Stati realizzato nel 1891 come punto d’incontro tra clero, borghesia e classe rurale.

Degno di nota è anche il Ruotsalainen Teatteri, il teatro svedese costruito interamente in legno da Engel nel 1827, e più volte ristrutturato.

Helsinki, Finlandia
La capitale, Helsinki, sotto il sole di mezzanotte

Concludo qui, con questo splendido panorama, il nostro viaggio sotto il Sole di Mezzanotte.

Alla prossima!
Annalisa A.

Ti è piaciuto? Condividilo!