Skincare - 10 errori da evitare per prendersi cura della pelle

La cura del viso – o skincare – è spesso messa a repentaglio da errori e cattive abitudini che impediscono di avere una pelle perfetta.

Skincare: 10 errori da non commettere

Molto spesso, infatti, i risultati della skincare routine – effettuata magari con prodotti molto costosi – sono minimizzati da banalissimi errori che ogni giorno, inconsapevolmente, per pigrizia o per distrazione, commettiamo a spese della nostra pelle. Ciò che è davvero fondamentale per la nostra bellezza è conoscerli al meglio per evitare di ripeterli. Vediamoli!

Struccarsi senza essersi lavati prima le mani

Sembra scontato dirlo, ma per molte persone non è così. Non dimentichiamoci che le mani entrano in contatto continuamente con oggetti poco puliti, come ad esempio i soldi, ed è bene lavarle spesso, a maggior ragione prima di iniziare a struccare il viso, anche perché sarebbe un controsenso iniziare una detersione con le mani non pulite.

Non struccarsi bene durante la skincare

Magari per fretta o per stanchezza, spesso non ci si strucca il viso a fondo lasciando residui sulla pelle che, a lungo andare, possono essere dannosissimi. In primis, perché di notte la pelle si rigenera e l’occlusione dei pori le impedisce di farlo al 100%, inoltre porterebbero alla formazione di comedoni (punti neri) e probabili brufoli; ancora, i prodotti che verranno applicati dopo lo struccaggio non saranno assorbiti correttamente se la pelle non è detersa alla perfezione.


A proposito di detersione, vi consigliamo di leggere: “Latte detergente all’Aloe gel: ricetta e benefici“.  

Latte detergente all’Aloe: ricetta e benefici


Utilizzare lo stesso asciugamano del viso per le mani

Cercate di tenere un asciugamano da dedicare solo al viso, che laverete e cambierete molto spesso, in modo da non trasferire batteri dalle mani alla pelle del viso e soprattutto non utilizzarlo già bagnato.

Non usare il tonico nella skincare

Step spesso trascurato tra la detersione e l’idratazione perché ritenuto inutile, il tonico è invece fondamentale perché completa la pulizia – eliminando eventuali residui di trucco o smog – e riequilibra la pelle preparandola al trattamento successivo.

Frizionare i prodotti anziché effettuare il massaggio

È importante infatti prendersi qualche minuto per effettuare un massaggio sul viso in modo da far penetrare al meglio i prodotti. Ricordiamoci che i prodotti vanno massaggiati, delicatamente, sempre verso l’alto e verso l’esterno per evitare, il più a lungo possibile, rughe e cedimenti.

Non utilizzare il contorno occhi nella skincare

Spesso, per mancanza di tempo o per risparmiare, molte persone utilizzano sul contorno occhi la stessa crema per il viso, dimenticando che la pelle di questa zona è completamente diversa e necessita di un trattamento differente per evitare rughette, secchezza ed eventuali reazioni allergiche, vista la delicatezza.

Sottoporre la pelle a un eccessivo stress

Ad esempio effettuare troppe esfoliazioni, che non sono necessarie e rendono la pelle più sensibile e paradossalmente più impura, perché per difendersi produrrà più sebo; anche struccarsi in modo “violento”, quando si hanno prodotti waterproof, e l’acqua micellare o il latte detergente “non funzionano”. In questi casi, meglio utilizzare prodotti oleosi o balsami struccanti.

Non applicare la protezione solare

Il sole è dannoso per la nostra pelle tutto l’anno e non solo d’estate. Per evitare rughe, linee d’espressione marcate, macchie solari e danni ancora più seri, come il melanoma, proteggere la pelle dal sole tutto l’anno è fondamentale non solo per preservarne la bellezza, ma anche per questioni di salute.


A tal proposito, potrebbe interessarvi la guida “Solari: quali scegliere? Tipi e caratteristiche principali“.

Solari: quali scegliere? Tipi e caratteristiche principali


Non utilizzare prodotti adatti al proprio tipo di pelle

Ovviamente, è necessario usare prodotti specifici in modo che siano più funzionali possibile e non peggiorino anziché migliorare; se non siete in grado di valutare il vostro tipo di pelle, recatevi da un dermatologo o comunque da una persona esperta che saprà dirvi, dopo un’accurata visita, che tipo di pelle avete e consigliarvi i prodotti più adatti.

Bere poca acqua

È fondamentale prendersi cura della pelle non solo dall’esterno, ma anche e soprattutto dall’interno, cercando di seguire un’alimentazione più sana e variata possibile e soprattutto bevendo almeno 1,5 o 2 litri d’acqua al giorno, anche se non si sente lo stimolo della sete, per idratarla al meglio.


Per saperne di più, leggete: “Acqua minerale: caratteristiche, tipologie e benefici“.

Acqua minerale: caratteristiche, tipologie e benefici


E con questo è tutto! Io vi do l’appuntamento a giugno, per un altro capitolo della rubrica Bellezza e cosmesi nella storia. Non mancate!

Alessandra Leo

Ti è piaciuto? Condividilo!