Pulizia del viso fai da te

Guida e consigli utili per un’efficace pulizia del viso fai da te.

Una pulizia del viso professionale fatta in un centro estetico è eccellente, ma quando non si dispone della possibilità economica o del tempo necessario, si può tranquillamente ed efficacemente realizzare in casa con ingredienti casalinghi o prodotti che potete comprare e riutilizzare più volte.

Pulizia del viso: perché è importante?

La pulizia del viso è molto importante e sarebbe buona cosa farla almeno una volta al mese, in quanto sulla pelle si accumulano quotidianamente polveri, smog, residui di trucco (su chi purtroppo non si strucca adeguatamente) e cellule morte che faranno apparire il viso stanco e trascurato, oltre che più vecchio.

Quotidianamente bisogna prendersi cura della propria pelle detergendola mattina e sera e struccandola efficacemente, senza dimenticarsi di utilizzare successivamente un tonico e una crema idratante adatti al proprio tipo di pelle.

Pulizia del viso fai da te: i passaggi

Per un’efficace pulizia da fare in casa, i passaggi sono i seguenti:

  • lavare accuratamente il viso con un detergente (meglio se senza sapone) e acqua tiepida. La pulizia del viso si deve fare ovviamente su una pelle detersa e struccata; inoltre l’acqua tiepida inizierà già a far aprire i pori della pelle, cosa utile per il secondo step;
  • fare aprire completamente i pori della pelle. Per preparare la pelle alla vera e propria pulizia, è necessario che i pori siano aperti e pronti a ricevere i trattamenti necessari. Far bollire una pentola d’acqua e aggiungere 2 cucchiai di bicarbonato, per poi esporre il viso al vapore (stando attenti a non scottarsi!) e coprendo la testa con un asciugamano in modo che il calore non si disperda;
  • rimuovere le cellule morte. Ovviamente lo scrub è un alleato della bellezza della pelle perché permette di renderla più luminosa e rinnovata eliminando lo strato di cellule morte che la fa apparire più grigia e spenta. Chi soffre di acne o ha parecchi brufoli attivi, dovrebbe evitare lo scrub per non creare abrasioni e micro-ferite: può utilizzare un detergente purificante o direttamente un tonico esfoliante molto delicato senza granelli.

Scrub fai da te

Si può usufruire di uno scrub già pronto che si trova in commercio o prepararne uno in casa.

Scrub per pelli normali o miste

Per una pelle normale o mista, uno scrub efficace si fa con:

  • 2 cucchiaini di miele;
  • 2 di zucchero e succo di limone;

Da massaggiare sul viso per 3 minuti e lasciar agire sul viso per altri 5, come una maschera, per poi risciacquare con acqua tiepida il tutto.

Scrub per pelli delicate

Per una pelle delicata, si può optare per uno scrub fatto con:

  • 2 cucchiaini di miele;
  • uno di bicarbonato e poca acqua, da massaggiare per alcuni minuti e poi risciacquare.

Scrub per pelli grasse

Se avete la pelle grassa, molto utile è l’argilla bianca unita al miele, da massaggiare e lasciare in posa anch’essa a mo’ di maschera per 5 minuti e risciacquare.

Scrub schiarente

Una ricetta per uno scrub schiarente prevede l’utilizzo dello yogurt bianco, il succo di limone e lo zucchero di canna da utilizzare allo stesso modo.

  • Rilassatevi con una maschera: la maschera va utilizzata sulla pelle esfoliata per agire al meglio; ovviamente ognuno dovrà fare una maschera adatta al proprio tipo di pelle. Se si ha la pelle mista, si utilizza una maschera astringente e purificante sulla zona T (naso, fronte, mento) e una idratante sulle guance.

Maschere fai da te

Anche in questo caso, potete scegliere se utilizzare le maschere che si trovano in commercio (tra cui quelle in tessuto) o prepararne una in casa:

  • per le pelli secche o normali, molto utile è la maschera a base di polpa di avocado;
  • per le pelli infiammate, è efficace una maschera a base di aloe vera, calendula e camomilla;
  • mentre le pelli grasse potranno godere dei benefici di una maschera a base di argilla verde, olio di mandorle, uno yogurt bianco e una goccia di olio essenziale di lavanda. Tutte da applicare sul viso e da lasciare in posa per mezz’ora prima di risciacquarle.

Negli episodi precedenti…

Per altre ricette, vi consigliamo di cliccare sui seguenti link:

Maschera purificante per pelli normali all’argilla bianca

Maschera per pelli grasse all’argilla verde


  • Rimuovere i punti neri (solo se siete esperte!): la rimozione dei punti neri è un’operazione che è meglio lasciar fare all’estetista, ma se sapete schiacciarli senza farvi male con 2 dischetti di cotone o con lo spremi-comedoni, siete avvantaggiati. Molto utili sono i cerottini per i punti neri che si trovano in commercio: agiscono con acqua calda su naso, fronte e mento e riescono a togliere almeno i punti neri più superficiali senza il rischio di farvi male.
  • Tonico: il tonico è una vera e propria mano santa, in quanto permette di lenire, riequilibrare e tonificare la pelle. Applicatene sempre almeno 2 dischetti ben imbevuti: non siate tirchie con il tonico!
  • Idratazione: l’idratazione è la fase finale di ogni pulizia del viso che si rispetti. Scegliete sempre una crema adatta al vostro tipo di pelle e soprattutto, per il post-pulizia viso, sceglietene una a base di aloe gel o vitamina E. E non dimenticate la crema contorno occhi e un buon balsamo labbra!

Se vi è piaciuto questo articolo, forse potrebbe interessarvi: “Skincare: 10 errori assolutamente da evitare“.


Alessandra Leo

Ti è piaciuto? Condividilo!