molestie verbali

La differenza tra complimenti e molestie verbali: spiegazione facile per maschio confuso.

Donne! Quante volte vi sarà successo di ricevere apprezzamenti non proprio galanti? Purtroppo succede abbastanza di frequente che un uomo “confuso” pensi di farci dei complimenti originali, complimenti che in realtà non sono altro che molestie verbali. Sei un uomo? Forse potrebbe servirti leggere qui:

Caro maschio alpha ti scrivo, così mi distraggo un po’. 

Mi è capitata di recente una cosa sgradevole e il mio animo da pedagogista ha pensato bene di farne un articolo. Perché noi educatori siamo fatti così, vediamo in tutto uno spunto per riflettere. E su questo argomento pare proprio ci sia tanto, ma veramente tanto, bisogno di meditare.

Andiamo subito al dunque, il maschio confuso ha bisogno di chiarezza, perché per lui equivocare è tipo un hobby divertente. Il maschio confuso è in grado di ricondurre qualunque parola, argomento, fatto, quesito, ecc… al sesso. Quindi bisogna parlargli con molta attenzione per evitare che possa, poveretto, scombussolarsi. Se sei donna e hai più di una prima di reggiseno poi, devi proprio parlargli a monosillabi.

Cosa sono le molestie verbali?

Qualunque frase possa portare turbamento alla persona a cui viene comunicata. Caro maschio confuso, è ancora troppo difficile il concetto? Vediamo di spiegarlo meglio: se i tuoi pseudo complimenti mi mettono profondamente a disagio, perché totalmente fuori luogo, allora  sono delle molestie verbali.

La differenza tra complimenti e molestie verbali

maschi confusi sono esseri semplici, quindi penso sia opportuno sottolineare in modo inequivocabile quale sia la differenza tra complimento e molestia.

Un complimento è qualunque espressione pregna di ammirazione che rivolgiamo a qualcuno per fargli presente il nostro apprezzamento nei suoi confronti.

Facciamo qualche esempio:

  • sei molto carina;
  • ti trovo interessante;
  • sei una bella ragazza, ecc… 

Facile, vero?

Ma veniamo alla nota dolente, le molestie verbali: qualunque frase faccia riferimento al tuo apparato genitale molto probabilmente, per noi donne, non è un complimento. Qualunque riferimento alle tue preferenze e fantasie sessuali, non è un complimento. Qualunque descrizione di quel che vorresti fare con il corpo di una donna, no, non è un complimento, ma una molestia.

Caro maschio confuso, pensi che le tue siano espressioni colorite? No, sono solo stronze

Conosci anche tu dei maschi confusi?

Se anche tu conosci dei maschi confusi che hanno bisogno di chiarezza fagli leggere questo articolo!

Ti è piaciuto? Condividilo!