Carattere 离: il complemento di distanza in cinese
Come si esprime la distanza in cinese? E in che modo si utilizza il carattere 离 all’interno della frase? Scopriamolo insieme in questo articolo!

Esprimere la distanza in cinese permette di conoscere un’informazione molto utile rispetto a un luogo che non si conosce: quest’ultimo è vicino o lontano rispetto a uno già noto?

Capita spesso, infatti, di non saper collocare nello spazio luoghi, città o Paesi. La città di Hong Kong, ad esempio, è vicina a Pechino? O, senza andare troppo lontano, la scuola elementare si trova lontano rispetto alla casa dei bambini?

Per tradurre queste frasi ci occorrono tre parole chiave che vi introduco fin da ora:

  • da: (lí). Come vedremo non si può fare a meno di 离, il carattere che introduce il complemento di distanza in cinese.

Attenzione a non confonderlo con il carattere 从 (cóng) – visto nell’articolo sui nomi delle città e delle nazioni in cinese – anch’esso traducibile con l’italiano “da”. Quest’ultimo, infatti, non fa riferimento a una distanza, bensì a una situazione di partenza, come, ad esempio, nella frase: 我从中国来的 (vengo dalla Cina).

Un’altra possibile confusione si potrebbe avere con il carattere dal suono simile 里 (lǐ) – visto nell’articolo sui localizzatori in cinese – traducibile, invece, con “in”. 超市里, ad esempio, significa “nel supermercato” e non introduce nessun complemento di distanza.

  • vicino(jìn);
  • lontano (yuǎn).

Per memorizzare facilmente i termini 近 e 远 potete iniziare dal radicale “camminare” 辶, presente in entrambi.


Ripasso e approfondimento

La parola “radicale” appena citata vi dice niente? Se siete incuriositi dalla lingua cinese, ma partite praticamente da zero, è meglio che lasciate perdere, almeno per il momento, il complemento di distanza.

Potreste trovare di maggior aiuto e interesse i miei vecchi articoli, nei quali ho cercato di far conoscere le basi della lingua. Come sempre ve li ripropongo attraverso i vari link, introducendo a grandi linee il loro contenuto con l’ausilio di una parola. Quella di oggi, per restare in tema, è 近:

  • caratteri cinesi: diversamente dall’opinione comune, il cinese è composto da caratteri e non (solo) da ideogrammi. 近, ad esempio, è un composto fonetico;
  • composti fonetici: il significato di “vicino” è rappresentato in maniera generica dal radicale 辶, mentre il componente 斤 ha lo scopo di attribuire il suono “jin” al carattere;
  • radicale: come detto più volte, qui troviamo il radicale 辶, legato all’azione di camminare;
  • pinyin: nella sillaba “jin”, l’iniziale “j” si legge come la “g” di “giallo”, mentre la finale “in” è simile all’italiano;
  • toni: un errore comune è pensare che il segno sopra la “i” di “jìn” sia un accento. Si tratta, in realtà, di un tono e, in particolare, del quarto. Ciò significa che la sillaba deve essere letta con un tono discendente netto;
  • tratti: 近 è formato da 7 tratti: 1 orizzontale, 1 verticale, 1 goccia, 2 discendenti a sinistra, 1 discendente a destra e 1 ribattuto orizzontale + ribattuto + discendente a sinistra;
  • ordine dei tratti: per scrivere correttamente 近 è necessario seguire quest’ordine: 丿丿一丨丶㇋㇏;
  • parole bisillabiche: possiamo trovare il carattere 近 in numerose parole bisillabiche tra cui: 最近 (zuìjìn, recentemente) e 附近 (fùjìn, nelle vicinanze);
  • caratteri tradizionali: anche se scrivessi utilizzando i caratteri tradizionali, 近 rimarrebbe identico.

Distanza in cinese

Frasi affermative e negative

La struttura più semplice della frase affermativa che esprime la distanza in cinese è la seguente:

Luogo 1 + + Luogo 2 + Avverbio + /

Come potete vedere, letteralmente, è come se dicessimo “luogo 1 da luogo 2 è vicino/lontano”. Al fine di rendere tutto più semplice, negli esempi che seguiranno utilizzerò esclusivamente l’avverbio 很 (hěn), in quanto permette di tradurre “è vicino/lontano” senza ulteriori informazioni. Ciò non toglie che la frase possa essere arricchita con avverbi più specifici.


Perché per tradurre il verbo essere si usa (molto) e non (essere)? Scopritelo nell’articolo sui verbi in cinese!


Inoltre, per facilitarvi la comprensione, “colorerò” anche la traduzione italiana, in modo che possiate vedere subito gli spostamenti dei vari componenti nelle due costruzioni.

Ad esempio:

  • 香港北京 (xiānggǎng lí běijīng hěn yuǎn, Hong Kong è lontano da Pechino);
  • 他们的家小学校近 (tāmen de jiā lí xiǎo xuéxiào hěn jìn, la loro casa è vicina alla scuola elementare).

Se omettessimo il luogo 1, questo sarebbe sottinteso, magari perché già citato in precedenza:

  • 这里 (lí zhèlǐ hěn yuǎn, da qui è lontano).

NON si può dire, invece:

  • 他们的家小学校很近;
  • 意大利中国很远.

Volete dire che un luogo “non” è vicino/lontano? In tal caso sarà sufficiente sostituire 很 con 不 (bù, non).

Ad esempio:

  • 超市这里 (chāoshì lí zhèlǐ bù jìn, il supermercato non è vicino da qui);
  • 意大利德国 (yìdàlì lí déguó bù yuǎn, l’Italia non è lontana dalla Germania).

A proposito di 意大利 e 德国, scoprite altri nomi di città e nazioni in cinese!


Frasi interrogative

E se fossimo noi a chiedere la distanza in cinese tra due luoghi, come dovremmo impostare la frase? Se avete memorizzato quella affermativa non dovreste incontrare grossi problemi. Il confronto iniziale, infatti, rimarrà invariato, mentre, come nelle normali frasi interrogative, alla fine si dovrà inserire 吗 o la doppia negazione.

Luogo 1 + + Luogo 2 + /+

oppure

Luogo 1 + + Luogo 2 + //


Se non le ricordate, leggete l’articolo sulle frasi interrogative in cinese!


Ad esempio:

  • 他们的家小学校?(tāmen de jiā lí xiǎo xuéxiào jìn ma, la loro casa è vicina alla scuola elementare?);
  • 超市这里? (chāoshì lí zhèlǐ yuǎn bù yuǎn, il supermercato è lontano da qui?);

Ora che avete visto come esprimere la distanza in cinese potete parlare dei luoghi che vi circondano, come la scuola o il supermercato, dicendo se sono vicini oppure lontani. Detto questo non mi resta che salutarvi: 再见
Ti è piaciuto? Condividilo!

Scritto da:

Mauro Bruno

Classe 1986. Sono laureato in Scienze dell'Amministrazione e ho conseguito un Master in "Relazioni Industriali nel lavoro privato e pubblico".
All'università ho scoperto la lingua cinese ed è stato amore a prima vista, tanto che da allora ho continuato a studiarla da autodidatta.
Nel blog, oltre a parlarvi della cultura cinese, cercherò di rendervi più familiare una delle lingue più incomprensibili per antonomasia.
Potete contattarmi scrivendo a: m.bruno@inchiostrovirtuale.it