Cannella in bastoncini e in polvere

Su Inchiostro Virtuale riprendiamo a scrivere di spezie con la cannella. Nell’articolo approfondiremo le proprietà, le sue caratteristiche nutrizionali e alcune ricette che la vedono protagonista. Seguiteci!

Cannella: l’identikit

La cannella si ricava dalla corteccia di diverse piante del genere Cinnamomum. Le varietà commerciali più importanti, tuttavia, sono la cannella di Ceylon, estratta da Cinnamomum verum, e la cannella cinese, derivante da Cinnamomum cassia. Delle due la varietà più pregiata è quella di Ceylon, caratterizzata da un aroma delicato e un colore giallo bruno, più rara e costosa. La cassia, invece, dal colore rosso bruno e l’aroma decisamente più forte, si trova al supermercato a prezzi economici.

Ma cosa contiene la cannella?

Il cinnamomo, proprio come le altre spezie, contiene delle sostanze volatili che gli conferiscono il caratteristico aroma. Si tratta – in questo caso specifico – di un olio essenziale ricco di cinnamaldeide, responsabile del sapore dolce e allo stesso tempo pungente. Sapore che, per la precisione, vede dominare le note dolci su quelle pungenti nella Ceylon e, viceversa, le note pungenti su quelle dolci nella Cassia.

Altre sostanze degne di nota sono le procianidine e le catechine – dai noti effetti astringenti e antiossidanti – e le cumarine, il cui contenuto è 63 volte più alto nella Cassia rispetto alla Ceylon, tossiche per il fegato. La FDA, proprio per scongiurare tali effetti, raccomanda di non superare i 6 grammi di cannella (circa 1 cucchiaio) al giorno.

Bastoncini di cannella
Bastoncini di cannella.

Proprietà del cinnamomo

Antico rimedio della Medicina Ayurvedica e della Medicina tradizionale Cinese contro la cattiva digestione, i problemi mestruali, i disturbi febbrili e legati al freddo, al giorno d’oggi la cannella è protagonista di diversi studi su cellule e animali valutanti le sue potenzialità per la salute. Da questi studi sono emersi risultati promettenti – per quanto assolutamente non conclusivi e non indicativi della reale efficacia sull’uomo – che evidenziano gli effetti antiossidanti, antinfiammatori, cardioprotettivi, neuroprotettivi, antitumorali e antidiabetici di questa spezia.

Cannella e prediabete

Riguardo agli effetti antidiabetici, questi ultimi sono stati valutati anche sull’uomo in studi di piccola portata. In base a quanto emerso da uno studio pilota americano, in particolare, sembrerebbe che il consumo quotidiano di cannella possa contribuire – nel contesto di uno stile di vita sano – al controllo della glicemia nelle persone a rischio di diabete, condizione nota come prediabete.

In 27 persone che hanno assunto 500 mg di cannella, 3 volte al dì per 12 settimane, infatti, si è osservata una riduzione significativa della glicemia, sia a digiuno, sia dopo carico di glucosio, contrariamente alle 27 che hanno assunto il placebo. Effetti attribuibili all’aumento della secrezione d’insulina e dell’entrata del glucosio nei muscoli (maggiori dettagli qui). Vedremo se studi di maggiore portata confermeranno queste potenzialità!

La cannella nella dieta: consigli e ricette

Diversamente dai Paesi orientali, dove è impiegata per insaporire le carni e realizzare salse, in Italia la cannella è un ingrediente tipico delle ricette dolci, ad esempio i mostaccioli di Oristano. Se tutti conoscessero le sue caratteristiche nutrizionali, tuttavia, probabilmente verrebbe presa in maggiore considerazione.

Valori nutrizionali del cinnamomo

La cannella, infatti, è ricca di:

  • fibre, carboidrati non digeribili che regolano le funzioni intestinali;
  • niacina o vitamina B3, che contribuisce alla salute di pelle e mucose;
  • calcio, importante per mantenere denti e ossa in buono stato;
  • potassio, che controlla la pressione e fa lavorare correttamente muscoli e cervello;
  • magnesio, utile per il benessere psicologico e contro l’affaticamento psicofisico;
  • manganese, che concorre al normale metabolismo di vitamine e ormoni tiroidei;
  • ferro, necessario per produrre emoglobina e globuli rossi normali;
  • zinco, fondamentale per adeguate risposte immunitarie.

Consultate la tabella per conoscere i valori nutrizionali in dettaglio!

Valori nutrizionali per 100 g di cannella in polvere. Fonte: USDA.
Energia 247 kcal
Acqua 10,58 g
Proteine 3,99 g
Grassi 1,24 g
Carboidrati totali, di cui:

  • fibre
  • zuccheri semplici
80,59 g

  • 53,1 g
  • 2,17 g
Vitamine:

  • acido ascorbico (C)
  • niacina (B3)
  • acido pantotenico (B5)
  • piridossina (B6)
  • riboflavina (B2)
  • tiamina (B1)
 

  • 3,8 mg
  • 1,332 mg
  • 0,358 mg
  • 0,158 mg
  • 0,041 mg
  • 0,022 mg
Sali minerali:

  • calcio
  • potassio
  • fosforo
  • magnesio
  • manganese
  • sodio
  • ferro
  • zinco
  • rame
  • selenio
 

  • 1.002 mg
  • 431 mg
  • 64 mg
  • 60 mg
  • 17,466 mg
  • 10 mg
  • 8,32 mg
  • 1,83 mg
  • 0,339 mg
  • 3,1 μg

Detto ciò, come inserire la cannella nella dieta? Abbiamo scritto, infatti, che la gran parte delle ricette che la contengono sono dolci, il cui consumo andrebbe riservato alle occasioni speciali. Ma non disperate, nelle prossime righe troverete le nostre proposte adatte a un consumo quotidiano!

Tè verde aromatizzato alla cannella

Questo infuso – che coniuga le proprietà del tè verde, approfondite qui, con quelle della cannella – si può sorseggiare a colazione o a merenda. Se siete sensibili alla caffeina (o teina che dir si voglia) optate per quello deteinato, che conserva comunque i preziosi antiossidanti.

Ingredienti per 4 persone

Per preparare il tè verde aromatizzato alla cannella vi occorrono:

  • tè verde classico o deteinato (4 filtrini);
  • cannella (2 stecche);
  • arancia (2 fette);
  • acqua (800 mL);
  • zucchero o miele q.b.

Procedimento

  • Innanzitutto fate bollire l’acqua insieme alle stecche di cannella, dopodiché spegnete il fuoco e lasciate riposare il tutto per 3 minuti.
  • A questo punto, versate l’acqua e la cannella in una teiera in cui avete precedentemente disposto i filtrini.
  • Dopo aver lasciato in infusione per 3-4 minuti, eliminate i filtrini e servite con le fette d’arancia ed eventualmente il dolcificante. A tal proposito, il nostro consiglio è di berlo senza zucchero; tuttavia, se proprio non sopportate i sapori amari, usate il miele che incide sulla glicemia in misura inferiore.

A proposito di alimenti amari come il tè verde, qui è dove scriviamo dell’importanza di consumarli quotidianamente.


Yogurt con frutta e cannella

Potete consumare lo yogurt con frutta e cannella per colazione, insieme a una bevanda calda – come orzo, caffè o tè verde – e alla frutta secca come le mandorle. Lo yogurt – rigorosamente al naturale – vi fornirà proteine di ottima qualità, la frutta una sferzata di energia grazie a zuccheri, vitamine e sali minerali, le mandorle grassi buoni omega-6. La bevanda calda, invece, oltre a favorire le funzioni intestinali, può apportare sostanze antiossidanti (catechine) e stimolanti (caffeina).

Ingredienti e procedimento

Servono solamente:

  • 1 vasetto di yogurt bianco al naturale;
  • 1 pera tagliata a pezzetti;
  • cannella in polvere.

Mescolate gli ingredienti e il gioco è fatto!

Spuntino vegetale con cannella

Consumato a metà mattina o al pomeriggio, ancor meglio se insieme a un infuso, a una tisana o a una limonata calda, questo spuntino vegetale è l’ideale per placare i morsi della fame ed evitare le abbuffate nei pasti principali.

Ingredienti e procedimento

Per prepararlo basta procurarsi:

  • 1 mela;
  • 1 carota;
  • zenzero;
  • cannella in polvere.

Dopo aver tagliato a cubetti la mela e la carota, grattugiate lo zenzero, aggiungete la cannella e mescolate. E con questo è tutto, cari lettori. Alla prossima!

L’articolo ha uno scopo puramente illustrativo e non sostituisce il rapporto medico-paziente.

Bibliografia e sitografia
Ti è piaciuto? Condividilo!

Scritto da:

Jessica Zanza

Classe 1987, una laurea in Farmacia e la passione per la divulgazione scientifica. Con Virginia Taddei e Annalisa Ardesi ho fondato Inchiostro Virtuale, attraverso il quale vi coinvolgerò nelle tematiche a me più care: quelle inerenti alla salute e al benessere.
Per contattarmi mandate una mail a j.zanza@inchiostrovirtuale.it